Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MONDRAGONE- “Calcio a 5 serie D”- “SINUESSA SHOW” ,rimonta e vittoria nel finale contro i casertani del “Folgore San Vincenzo”. Interviste ai mister delle due squadre


        La terza di campionato “serie D calcio a 5″ finisce con un’altra vittoria del “Sinuessa” per 4 a 3 contro i casertani del “Folgore San Vincenzo”. Eccezionale la rimonta finale dei mondragonesi andati in svantaggio per ben due volte nel corso della gara. Il “match” è stato disputato al “CLUB INSIEME”   di […]

    momenti del match

     

    da sinistra Donato Gravante mister di Sinuessa e Fabio Tozza Folgore San Vincenzo

     

    La terza di campionato “serie D calcio a 5″ finisce con un’altra vittoria del “Sinuessa” per 4 a 3 contro i casertani del “Folgore San Vincenzo”. Eccezionale la rimonta finale dei mondragonesi andati in svantaggio per ben due volte nel corso della gara. Il “match” è stato disputato al “CLUB INSIEME”

     

    di

    Walter De Rosa

     

    MONDRAGONE-Era il lontano 13 dicembre 1931 quando, allo stadio Filadelfia di Torino, Renato Cesarini realizzò il 3 a 2 finale contro i magiari dell’Ungheria al minuto 90°. Pubblico in delirio e  trionfo finale degli Azzurri grazie ad una rete realizzata agli sgoccioli del tempo regolamentare. Da quel giorno, il giornalista Eugenio Danese parlò di “caso Cesarini“, da quel giorno entrò in vigore un “modo di dire” destinato a non tramontare mai: fu definita “zona Cesarini” quella fase finale della gara in cui un calciatore segna, il più delle volte, il punto decisivo per la svolta dell’incontro. La storia si ripete, come spesso accade, anche a Mondragone. È proprio in “zona Cesarini” che la “Sinuessa” ha capovolto e vinto un “match”, contro la “Folgore San Vincenzo”, in cui la sorte sembrava essere avversa, grazie ad un goal segnato nei minuti di recupero della ripresa, precisamente al minuto 31°.

    All’undicesimo del primo tempo, i mondragonesi di mister Gravante passano in vantaggio con un goal di Petrillo, dopo un’azione iniziata da Aversano e rifinita dal bomber D’amore.   casertani accorciano e scavalcano nel risultato i sinuessani con una doppietta di Verile, prima all’undicesimo e poi al ventinovesimo, il numero 7 del “Folgore“.  Allo scadere della prima frazione, un episodio che ha fatto discutere: dopo la punizione al limite dell’area affidata a De Falco, un rimpallo probabilmente finisce sulle mani di un giocatore casertano, ma l’arbitro lascia giocare accendendo polemiche e urla dei tifosi della formazione di casa. Si va negli spogliatoi con un parziale che sfavorisce la squadra padrona del campo.

    Nel secondo tempo, il “Sinuessa” è un team più determinato. Diventa subito pericoloso con De Falco che butta fuori di pochissimo alla sinistra del numero 1 casertano. All’ottavo della ripresa, l’immancabile D’Amore centra e pareggia con un fulminante destro imparabile per l’estremo difensore dellaFolgore“. I casertani ci credono e dopo solo un minuto, al nono, ripassano in vantaggio grazie alla realizzazione di Marino. Il “Sinuessa” è colpito al cuore, ma non demorde. Dopo un bel tiro di Aversano che finisce al lato, al 23° sarà De Falco a regalare gioa al suo “team” con un preciso diagonale basso che si insacca alla sinistra. È 3 a 3, palla al centro.

    L’ equilibrio tra le due squadre pare invalicabile, ma non è detta l’ultima parola. Al 31°, quando la gara era quasi terminata, De Falco fa scoppiare di felicità panchina e sostenitori con una potente e mirata conclusione da calcio piazzato.

    La rimonta è completata, il “Sinuessa” vince l’ennesima competizione per 4 a 3. La quarta di campionato sarà dura, si affronteranno in trasferta i falcianesi.

     

     Intervista al mister del  “Sinuessa”, DONATO GRAVANTE, al termine della gara: “È stata una partita difficile, gli avversari erano davvero bravi, tra i più forti del girone. Nel secondo tempo, siamo stati incisivi e siamo riusciti a capovolgere l’incontro. Contro il Falciano, speriamo di vincere, noi andremo lì con umiltà e con la consapevolezza di affrontare una squadra forte. Un ringraziamento va ai tanti tifosi sempre vicina alla squadra”

     Intervista al mister del  “Folgore San Vincenzo”, FABIO TOZZA, al termine della gara: ” Non abbiamo giocato bene nè al primo nè al secondo tempo. Alla mia squadra è mancata la fase offensiva, in difesa non abbiamo rischiato molto. L’arbitro poteva evitare l’espulsione nel finale. Verile è stato il migliore dei miei insieme al capitano”


     

    DATI DELLA PARTITA:

    - Arbitro: Simone Elio, sezione di Napoli

     

    - “ASD Sinuessa Mondragone”: Messina, Aversano, Aversario, Persechino, Gravante, Gallo, A. Crocco, D’Amore, De Pucchio, Alcamo, Petrillo, De Falco (all. Donato Gravante); Ammoniti: Aversario, De Falco

     

    - “Folgore San Vincenzo”: Dello Stritto, Fusco M., Marino A., Marino F. , Alfano, Fusco D. ,Verile, Casapulla, Canelli, Morelli, Marinetti, Guerriero (Fabio Tozza); Ammoniti: Marinetti, Casapulla, Alfano (espulso)

     

     

     

    PUBBLICATO IL: 14 dicembre 2013 ALLE ORE 17:44