Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Minacciano con una pistola e aggrediscono con un manganello il rivale delle pompe funebri: arrestati due fratelli


    operazione dei carabinieri della compagnia di Maddaloni e della stazione locale

    Nella foto una parte di Piazza Roma

    Nella foto una parte di Piazza Roma

    Santa Maria a Vico. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Maddaloni, unitamente a quelli della locale stazione, hanno arrestato, in flagranza per i reati di porto e detenzione di armi, lesioni e minaccia aggravata Vanacore Lello, di 28 anni e Vanacore Michele, di 40 anni, fratelli, entrambi residenti in Santa Maria a Vico, titolari di un’agenzia di pompe funebri.

    I predetti, di cui uno armato di pistola e l’altro di uno sfollagente, cosi come dalla stessa vittima denunciato, hanno aggredito, in piazza Roma, verbalmente e fisicamente il proprietario di una seconda agenzia di pompe funebri sita nello stesso comune, minacciandolo di morte e colpendolo violentemente al capo con il calciolo dell’arma. Dopo l’aggressione i germani si sono dileguati per le vie limitrofe a bordo della loro autovettura.

    I Carabinieri intervenuti sul posto dove a seguito dell’escussione di alcuni testimoni, sono riusciti a ricostruire la dinamica ed a rintracciare i due. A seguito di perquisizione domiciliare, i militari dell’Arma hanno rinvenuto e sequestrato 2 sfollagente di tipo telescopico. La vittima, trasportata presso il pronto soccorso dell’Ospedale di Maddaloni per le cure del caso ha ricevuto una prognosi di 7 giorni . Sono in corso accertamenti al fine di stabilire il movente di tale aggressione ed il rinvenimento della pistola. Gli arrestati, cosi come disposto dall’Autorità Giudiziaria, sono stati sottoposti alla misura degli arresti domiciliari.

    PUBBLICATO IL: 10 marzo 2014 ALLE ORE 20:24