Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA MARCIANISE. Ascolta l’audio dei 12 insulti “camorrista” indirizzati al presidente Tartaglione. Il silenzio sinistro degli altri consiglieri comunali


    Una storia veramente brutta che dà l’idea precisa di quanto poca sia ancora la distanza, a Marcianise, tra il confine della legalità e quello dell’illegalità MARCIANISE – Avevamo promesso 24 ore fa di pubblicarvi la testimonianza audio dei vergognosi insulti, indirizzati al presidente del consiglio comunale della città di Marcianise, Giuseppe Tartaglione, dal signor Luigi […]

    Una storia veramente brutta che dà l’idea precisa di quanto poca sia ancora la distanza, a Marcianise, tra il confine della legalità e quello dell’illegalità

    MARCIANISE – Avevamo promesso 24 ore fa di pubblicarvi la testimonianza audio dei vergognosi insulti, indirizzati al presidente del consiglio comunale della città di Marcianise, Giuseppe Tartaglione, dal signor Luigi Barca, disoccupato organizzato locale. Promessa mantenuta e documento a cui si  può accedere cliccando sul link in basso.

     

    Quello che avevamo da scrivere su questa vicenda lo abbiamo scritto ieri nel giorno di Santo Stefano (CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO). Oggi aggiungiamo una sola osservazione.

    La cosa più brutta, sinistra, di questa fase drammatica del consiglio comunale di Marcianise non è più, a nostro avviso, costituita dalla sequenza di 12 “camorrista” che Barca dice al presidente del consiglio. C’è un fatto peggiore, i 12 insulti alla città che, fino a prova contraria, il presidente del consiglio comunale rappresenta, si odono tutti dal primo all’ultimo distintamente nella registrazione.

    Ciò vuol dire che i 20 consiglieri presenti non hanno fatto salire il loro grido di indignazione per zittire Barca. Il grido di indignazione di una città che si incarna nella sua massima rappresentanza istituzionale in questi consiglieri e in questi amministratori.

    Tutti in silenzio davanti allo show di questo figuro. Tutti in silenzio davanti al vilipendio di una istituzione. Silenzio di paura? Silenzio di connivenza? Sicuramente, silenzio di vergogna.

    AUD-20131227-WA0000

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 28 dicembre 2013 ALLE ORE 13:09