Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Malvivente ucciso dopo un conflitto a fuoco con la polizia, arrestati i 3 complici. Avevano rapinato una tabaccheria di SANTA MARIA CAPUA VETERE


      I quattro sono stati identificati grazie alle immagini registrate dal sistema di video sorveglianza del locale. La sparatoria si è verificata sull’Asse Mediano tra Aversa e Giugliano Santa Maria Capua Vetere -  La Polizia ha arrestato oggi, venerdì, tre nomadi che ieri erano con Andrea Hadzovic, 21 anni, ucciso in un conflitto a fuoco […]

     

    I quattro sono stati identificati grazie alle immagini registrate dal sistema di video sorveglianza del locale. La sparatoria si è verificata sull’Asse Mediano tra Aversa e Giugliano

    Santa Maria Capua Vetere -  La Polizia ha arrestato oggi, venerdì, tre nomadi che ieri erano con Andrea Hadzovic, 21 anni, ucciso in un conflitto a fuoco con la Polizia stradale a Giugliano di Napoli. Sono Negio Salkanovic (41 anni), Valter Seferovic (34 anni) e Zdravko Hadzovic (24 anni). E’ stato accertato che i tre, prima di essere intercettati, avevano fatto una rapina in una tabaccheria di Santa Maria Capua Vetere. I tre, domiciliati nel campo nomadi di Giugliano, sono stati portati nel carcere Poggioreale di Napoli.

    I quattro nomadi responsabili della rapina sono stati identificati grazie alle immagini registrate dal sistema di video sorveglianza di una tabaccheria di Santa Maria Capua Vetere. Il colpo e’ stato messo a segno durante la notte dell’8 novembre scorso: i quattro hanno rubato sigarette, ”gratta e vinci” e schede per ricariche telefoniche. Le accuse nei loro confronti sono rapina, resistenza, violenza e tentativo di omicidio. I quattro sono arrivati davanti alla tabaccheria con una Opel Kadett, la stessa con cui, poi, hanno forzato il posto di blocco della Polizia Stradale sulla Statale 162, il luogo dove e’ avvenuto il conflitto a fuoco in cui ha perso la vita Andrea Hadzovic. L’auto – in collaborazione con il VI reparto Volo della Polizia di Napoli – e’ stata poi trovata abbandonata nelle vicinanze del campo nomadi di Ponte Riccio di Giugliano in Campania. Le targhe trovate sulla vettura erano state rubate poco prima della rapina. Il furto e’ stato denunciato nel commissariato di San Carlo all’Arena di Napoli. Nella Opel Kadett gli agenti hanno trovato una trentina di pacchetti di sigarette, biglietti Unicocampania, un palo di ferro e un piede di porco. La Polizia sta ora verificando se, negli ultimi giorni, siano state compiute altre rapine nella zona che hanno avuto come protagonisti i quattro nomadi.

    PUBBLICATO IL: 9 novembre 2012 ALLE ORE 17:00