Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MADDALONI – Risse e schiamazzi notturni in pieno centro, ma a disposizione c’è una sola volante della polizia per tre comuni


      Fioccano le segnalazioni e le denunce dei residenti, ma i cittadini sono già sfiduciati   MADDALONI  - Schiamazzi notturni evidenziano la mancanza di sicurezza nel centro di Maddaloni. Piazza I Ottobre, ore 2:00 /3:00 del mattino: radio a tutto volume, rombo di motori, novelli cantanti animano una notte di mezza estate. Nelle ultime settimane […]

     

    Fioccano le segnalazioni e le denunce dei residenti, ma i cittadini sono già sfiduciati

     

    MADDALONI  - Schiamazzi notturni evidenziano la mancanza di sicurezza nel centro di Maddaloni. Piazza I Ottobre, ore 2:00 /3:00 del mattino: radio a tutto volume, rombo di motori, novelli cantanti animano una notte di mezza estate.

    Nelle ultime settimane non sono mancati episodi di vandalismo e risse. Alcuni cittadini hanno prontamente sottoposto il caso alla Polizia di Stato, ma uno dei problemi o per meglio dire uno degli intoppi all’attività delle forse dell’ordine è la presenza sul territorio di una sola volante, che “vigila” sui centri urbani di Maddaloni- San Felice- Arienzo.

    Stessa cosa per i Carabinieri. La Polizia di Stato, la scorsa notte, dopo aver ricevuto la chiamata da parte di alcuni residenti di Piazza I Ottobre, sembra abbiano dovuto passare la chiamata ai “cugini” dell’Arma. Nel frattempo la “gioventù bruciata” ha avuto modo di lasciare il campo. Ovviamente i cittadini, disillusi, segnalano l’attuale situazione del centro ma credono ben poco che si possa fare qualcosa. Dati i tagli degli ultimi anni, si capisce che l’operosità delle forze dell’ordine è limitata alla disponibilità dei mezzi. Il centro di Maddaloni con il tempo rappresentava una “movida” di tutto rispetto composta da giovani con tanta voglia di vivere e divertirsi, bar, pizzerie e punti di incontro che rendevano vivo e sicuro il centro, trasformandosi con il tempo in una piazza in balia di balordi che agiscono nella più totale anarchia.

    I cittadini si rifiutano anche solo di passeggiare per il corso di sera, qualsiasi iniziativa o attività commerciale soccombe inevitabilmente al suo degrado. Gare di motorini sui marciapiedi, atti vandalici, spaccio e altre attività hanno fatto si che i cittadini preferissero sempre di più trascorrere il loro tempo a Caserta e molte attività di chiudere i battenti e andare via.

    Antonietta Sasso

    PUBBLICATO IL: 26 luglio 2013 ALLE ORE 10:35