Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MADDALONI – Il giallo di un finanziamento, acceso da ignoti a suo nome, devia le indagini sulla morte di Concetta Bove


          Sembra che un paio di giorni prima di morire Concetta Bove si fosse presentata al proprio Caf e aveva chiesto il perchè si trovasse con 100 euro mancanti dalla pensione. E durante la verifica, la scoperta scioccante: a nome della donna era stato acceso un finanziamento, del quale la Bove giurava di non […]

    Via Maddalena, luogo di residenza di Concetta Bove

     

     

     

    Sembra che un paio di giorni prima di morire Concetta Bove si fosse presentata al proprio Caf e aveva chiesto il perchè si trovasse con 100 euro mancanti dalla pensione. E durante la verifica, la scoperta scioccante: a nome della donna era stato acceso un finanziamento, del quale la Bove giurava di non essere a conoscenza

     

     

    MADDALONI – Un finanziamento del quale la donna non era al corrente. E’ questo l’elemento sul quale si stanno cercando di indirizzare le indagini per la morte di Concetta Bove, 82 anni, di Maddaloni, trovata senza vita in casa una decina di giorni fa (CLICCA QUI PER LEGGERE NEL DETTAGLIO L’ACCADUTO).

    In un primo momento gli investigatori avevano pensato ad una rapina finita male, ma negli ultimi giorni è emersa una novità che potrebbe dare una svolta alle indagini.

    Un paio di giorni prima di morire, infatti, Concetta Bove si era presentata al proprio Caf e aveva chiesto delucidazioni relativamente al taglio che aveva avuto della pensione, che era diminuita di circa 100 euro. E durante la verifica, ecco la scoperta: sulla pensione della donna era stato acceso un finanziamento che, però, la donna giurava di non conoscere. Ecco perché nei giorni scorsi sono arrivati nella casa di via Maddalena i Ris di Parma alla ricerca di indizi che possano avvalorare una tesi diversa da quella della rapina fallita.

    PUBBLICATO IL: 22 novembre 2013 ALLE ORE 9:17