Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MADDALONI – Dopo la distruzione della volante dei vigili, scoppia il caso della chiusura del Sert


      La città depauperata della strategica struttura sanitaria che potrebbe prevenire casi come quello che si è verificato oggi MADDALONI - Quello che è accaduto stamane, mercoledì a Maddaloni, dove con un gesto dettato dalla follia, un uomo con particolari problemi psichici ha distrutto i vetri di una volante dei vigili urbani, non può passare […]

    Nelle foto, l’auto dei vigili distrutta

     

    La città depauperata della strategica struttura sanitaria che potrebbe prevenire casi come quello che si è verificato oggi

    MADDALONI - Quello che è accaduto stamane, mercoledì a Maddaloni, dove con un gesto dettato dalla follia, un uomo con particolari problemi psichici ha distrutto i vetri di una volante dei vigili urbani, non può passare certo inosservato e nel mirino dell’analisi cronistica emerge nuovamente la questione Sert e assistenza ai cittadini affetti da disturbi psichici.

    Ricordiamo che nel corso del consiglio comunale dello scorso 6 agosto, unanime è stata la richiesta di lottare contro la chiusura del ospedale cittadino; da più parti è stata sottolineata la responsabilità della passata gestione politica che ha agito, potremmo dire, in maniera superficiale, poco attenta ai particolari lasciando che “i vicini” avessero la meglio, mentre la nostra città vedeva svendere la propria identità e i propri storici successi.

    Aldilà delle mere responsabilità, oggi, va difesa questa struttura nel bene di un intera comunità e la chiusura del Sert non può più essere solo argomento da campagna elettorale, ma è una questione socio sanitaria che mira a tutelare le persone. Da anni, gruppi, associazioni e politici lottano contro lo sciacallaggio sanitario, contro la chiusura del SERT e contro la chiusura dell’ospedale.

    La Regione, oggi, cerca in tutti i modi, solo di giustificare la chiusura della struttura di recupero maddalonese a vantaggio dei comuni vicini. Bisogna, pero’ considerare l’ampio ambito di utenza che abbraccia la struttura del Sert di Maddaloni, da più di 40 anni, punto strategico territoriale nel quale sono inserite località ricomprese nella Valle di Suessola, nonché paesi dell’acerrano. 

    Antonietta Sasso

    PUBBLICATO IL: 14 agosto 2013 ALLE ORE 16:41