Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    MADDALONI – Aveva rapinato la gioielleria Venere di Arienzo, uno dei componenti della banda che ha ucciso l’appuntato Della Ratta


    Nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere per Rosario Esposito Nuzzo eseguita dai carabinieri  ed emessa dal Gip di Santa Maria Capua Vetere MADDALONI - Nella giornata di oggi, giovedì è stata data esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della […]

    Nelle foto, da sinistra, Rosario Esposito Nuzzo e l’appuntato dei carabinieri ucciso Tiziano Della Ratta

    Nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere per Rosario Esposito Nuzzo eseguita dai carabinieri  ed emessa dal Gip di Santa Maria Capua Vetere

    MADDALONI - Nella giornata di oggi, giovedì è stata data esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della locale Procura della Repubblica – Terza Sezione, nei confronti di Rosario Esposito Nuzzo, 20enne  responsabile del reato di rapina aggravata dall’uso delle armi (art. 628 c.p.), già detenuto presso il Carcere di Benevento in quanto responsabile, in concorso con altri, della rapina perpetrata il 27 aprile ai danni della gioielleria OGM di Maddaloni durante la quale perse la vita l’appuntato scelto Tiziano Della Ratta.

    L’indagine, condotta dalla Stazione di Maddaloni nel mese di maggio 2013, ha consentito di accertare, attraverso il riconoscimento fotografico e la successiva individuazione di persona da parte del gioielliere che aveva subito la rapina, in data 27 aprile scorso, l’identità del destinatario del provvedimento restrittivo che, unitamente ad altri tre rapinatori, in corso di identificazione, perpetrò una rapina in data 21 dicembre 2012 ai danni della gioielleria “Venere” di Arienzo.

    PUBBLICATO IL: 4 luglio 2013 ALLE ORE 8:41