Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    LUTTO NELL’ARMA DEI CARABINIERI. E’ morto il brigadiere capo Pietro Piccirillo


    Funerali domani, sabato, nella chiesta S.Giuliano di Marcianise CASERTA - Bisogna avere grande fede per considerare comunque giusto ed equo il disegno della provvidenza divina quando capita che la mala pianta di birbaccioni di ogni tipo non si sradica mai, che la buona pianta di persone che, con umiltà, in silenzio, con sobria applicazione e […]

    Funerali domani, sabato, nella chiesta S.Giuliano di Marcianise

    CASERTA - Bisogna avere grande fede per considerare comunque giusto ed equo il disegno della provvidenza divina quando capita che la mala pianta di birbaccioni di ogni tipo non si sradica mai, che la buona pianta di persone che, con umiltà, in silenzio, con sobria applicazione e fede nel dovere hanno lavorato al servizio dei cittadini accontentandosi uno stipendio sicuramente inferiore rispetto a quelli che sono i meriti acquisiti nella propria attività di testimonianza testimoniale.

    Pietro Piccirillo, 51 anni, brigadiere capo dei carabinieri, in servizio nella stazione di Caserta capoluogo, faceva parte di questa categoria di uomini. Diciamo uomini e non servitori dello Stato, perché di questa espressione si fa uso ed abuso. Diciamo uomini perché in questa parola omnicomprensiva si possono riassumere, sintetizzare, ridurre al minimo comun denominatore anche le attitudine di un servitore dello Stato.

    Pietro Piccirillo è morto stamattina a 51 anni improvvisamente nella sua casa di Marcianise dove abitava pur essendo nato e vissuto a lungo nella vicina Portico. Nella città capoluogo il suo viso era molto noto, perché da diversi anni operava da carabiniere di quartiere. La sua presenza nelle zone nevralgiche di Caserta è stata rassicurata, mai invadente, mai autoritaria, sempre autorevole.

    Lo piange la famiglia, la moglie, i suoi tre figli e tutti i commilitoni della caserma di via Laviano dove lavorava. I funerali si svolgeranno domani, sabato mattina, alle 10 e 30, nella chiesa di S.Giuliano

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 31 gennaio 2014 ALLE ORE 17:00