Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    L'OMICIDIO DI MADDALONI / Il terzo indagato è colui che doveva comprare la merce rubata nella casa dell'orrore


    L’ipotesi della terza persona nella vicenda del delitto di Maria Coscia annunciata stamane dal procuratore aggiunto, Luigi Gay è stata confermata in serata dal Pm, Silvio Marco Guarriello che avrebbe aperto un fascicolo di inchiesta anche su un giovane di 27 anni   MADDALONI - Stamane, lunedì, durante la conferenza stampa tenutasi presso l’ufficio della […]

    Nelle foto, da sinistra, il complice Francesco De Santi, la conferenza stampa di oggi, nell’ufficio del procuratore Gay, Maria Coscia, la bara e il figlio Manlio Spagnuolo

    L’ipotesi della terza persona nella vicenda del delitto di Maria Coscia annunciata stamane dal procuratore aggiunto, Luigi Gay è stata confermata in serata dal Pm, Silvio Marco Guarriello che avrebbe aperto un fascicolo di inchiesta anche su un giovane di 27 anni

     

    MADDALONI - Stamane, lunedì, durante la conferenza stampa tenutasi presso l’ufficio della Procura di Santa Maria Capua Vetere, alla presenza del procuratore aggiunto Luigi Gay e del pm detentore dell’inchiesta, Silvio Marco Guarriello, era stata avanzata l’ipotesi di un terzo complice nella vicenda criminale dell’omicidio di Maria Coscia.

    Stasera, secondo le ultime notizie raccolte risulterebbe indagata, quindi una terza persona, un uomo di 27 anni, per ricettazione e concorso in rapina. Per l’omicidio della pensionata 62enne sono gia’ in carcere, da sabato notte, con l’accusa di omicidio volontario e rapina, il figlio Manlio Spagnuolo di 26 anni,  Francesco De Santi, di 24 anni. Secondo gli accertamenti effettuati dagli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Caserta e del commissariato di Maddaloni, il terzo complice avrebbe acquistato l’oro e altri preziosi rubati da Spagnuolo e dall’amico dall’abitazione di via Brecciame 43, dopo aver massacrato con oltre 30 coltellate Agnese Maria Coscia per simulare una rapina ad opera di ignoti.

    PUBBLICATO IL: 18 febbraio 2013 ALLE ORE 18:45