Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Agg.20.00 – L’OMICIDIO DI KATIA TONDI Parla il padre: “E’ stata una persona di famiglia. Strano che l’appartamento non sia stato sequestrato”


      L’intervista è stata rilasciata al settimanale “Giallo” edito da Cairo. L’avvocato Mastellone precisa: “Il mio incarico non è stato revocato, ma sono stata io a presentare un’istanza di rinuncia lo scorso 30 luglio” Agg.20.00 - L’avvocato Mastellone precisa: ” Il mio incarico non è stato revocato dalla famiglia di Katia Tondi, ma sono stata io […]

    Nella foto l’articolo comparso su “Giallo”

     

    L’intervista è stata rilasciata al settimanale “Giallo” edito da Cairo. L’avvocato Mastellone precisa: “Il mio incarico non è stato revocato, ma sono stata io a presentare un’istanza di rinuncia lo scorso 30 luglio”

    Agg.20.00 - L’avvocato Mastellone precisa: ” Il mio incarico non è stato revocato dalla famiglia di Katia Tondi, ma sono stata io a presentare, nella cancelleria del tribunale, un’istanza di rinuncia, il giorno 30 luglio. Questa mia decisione è legata alla volontà di rispettare la deontologia professionale.

    L’avvocato Giordano è stato nominato 10 giorni dopo la mia rinuncia dal signor Carlo Tondi. Lo stesso avvocato Giordano ha ricevuto l’incarico da altri familiari nella giornata di oggi, giovedì 5 settembre.”

    S.TAMMARO -  Carlo Tondi, il padre di Katia Tondi, la ragazza uccisa nella propria abitazione del Parco Laurus lo scorso 20 luglio, ha deciso di rilasciare delle dichiarazioni al giornalista Fiore. L’intervento  è stato pubblicato oggi, giovedì, sul settimanale “Giallo” edito da Cairo, presidente del Torino e nuovo editore di La7.

    “Chi è entrato in casa e ha ucciso mia figlia – ha dichiarato Carlo Tondi –  penso sia una persona che lei conosceva bene. Una persona amica o, peggio, di famiglia”.

    La morte di Katia è avvenuta per strangolamento. Per ucciderla è stato adoperato un filo spesso circa un centimetro. Sul corpo della donna gli inquirenti non hanno rinvenuto  segni di violenza.

    Al momento nessuno risulta indagato. “Sono sorpeso –  continua Tondi – dal fatto che la casa dove è stata uccisa mia figlia non sia stata sottoposto a sequestro”

    La famiglia di Katia ha deciso di revocare il mandato legale all’avvocato Natalina Mastellone per affidarlo a Gianluca Giordano.

    r.c.

    PUBBLICATO IL: 5 settembre 2013 ALLE ORE 17:02