Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    L’ex moglie di Bidognetti: “Vi racconto la mia storia d’amore con Cicciotto”


      Era ancore minorenne quando conobbe il capo dei Casalesi, in un negozio a Giugliano. SANTA MARIA CAPUA VETERE - L’amore nato quando lei era ancora minorenne, la nascita dei tre figli, i colloqui in carcere, la delusione di apprendere di altre relazioni del compagno. Fino a quel ‘sei libera’ che significava tutt’altro e alla […]

    Nelle foto, da sinistra, Francesco Bidognetti e Anna Carrino

     

    Era ancore minorenne quando conobbe il capo dei Casalesi, in un negozio a Giugliano.

    SANTA MARIA CAPUA VETERE - L’amore nato quando lei era ancora minorenne, la nascita dei tre figli, i colloqui in carcere, la delusione di apprendere di altre relazioni del compagno. Fino a quel ‘sei libera’ che significava tutt’altro e alla minaccia di “murarla in un pilastro” se si fosse portata via uno dei figli. E’ il racconto di Anna Carrino, collaboratrice di giustizia dal 2007, di quei 30 anni di convivenza con il boss dei casalesi, Francesco Bidognetti. “Ci incontrammo la prima volta in un negozio a Giugliano, io ero minorenne – dice in videoconferenza al tribunale di Santa Maria Capua Vetere per il processo Eco4 – inizialmente non sapevo nulla, mi disse che aveva un negozio. Ho capito che era un boss quando andai a vivere con lui a Casal di Principe, nell’84”.

    Quando inizia la convivenza aveva gia’ due anni la loro prima figlia, Katia. Nell’87 nasce Gianluca e nel ’90 Teresa. “Mi occupavo dei mie tre figli e degli altri due figli di Francesco Bidognetti, avuti dal matrimonio precedente”, ricorda Anna Carrino, sottolineando di non aver preso parte mai a nessuna riunione, ne’ deciso omicidi, ma di essere stata un tramite tra lui e il clna quando fu arrestato e condannato. “Mi faceva i disegnini o parlavamo in codice per farmi capire a chi dovevo portare i soldi”, spiega. Anni di colloqui, due al mese per un’ora ciascuno, fino a quando la sostituisce il marito della figlia Katia, Giovanni Lubello: “Dopo un litigio in famiglia mi hanno esclusa”. Anna Carrino parla anche della delusione e dello sconforto che provo’ quando, nel 2003, venne a sapere della relazione di Francesco Bidognetti con Angela Barra. “Non potevo crederci – dice – mi aveva conosciuta ancora minorenne. Man mano mi inizio’ a pesare questa vita. Andai da Bidognetti nel 2007 e gli dissi di collaborare. Mi rispose non ‘permetterti mai piu’ di dirlo’. Mi disse ‘tu sei libera se vuoi’, ma io sapevo che significava. Disse che potevo andarmene, se volevo, ma se mi fossi portata dietro uno dei figli mi avrebbe infilata in un pilastro. La notte scappai”.

    PUBBLICATO IL: 18 novembre 2013 ALLE ORE 19:06