Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    LE FOTO ESCLUSIVE / CASTEL VOLTURNO – Ecco come la pineta muore. Tra 20 anni non esisterà più


    E’ stato e dovrebbe ancora essere uno dei luoghi di maggior pregio naturalistico dell’intera Regione. L’ex sindaco Scalzone denuncia: “Ormai gli sciacalli tagliano gli alberi. Coì finirà per alimentare i camini di mezza Campania Caro Max, tra una ventina di anni la nostra pineta, una delle più belle d’Italia, rischia di scomparire nell’indifferenza della gente, […]

    Nelle foto, le condizioni attuali di alcuni tratti della Pineta di Castel Volturno

    E’ stato e dovrebbe ancora essere uno dei luoghi di maggior pregio naturalistico dell’intera Regione. L’ex sindaco Scalzone denuncia: “Ormai gli sciacalli tagliano gli alberi. Coì finirà per alimentare i camini di mezza Campania
    Caro Max,
    tra una ventina di anni la nostra pineta, una delle più belle d’Italia, rischia di scomparire nell’indifferenza della gente, della politica e delle istituzioni.
    Dopo che negli anni passati era divenuta un luogo infernale, ricordiamo che era tappezzata di siringhe usate per i tossicodipendenti, una base logistica per lo spaccio di droga di alto livello, dove vi arrivavano tossici e spacciatori di ogni parte d’Italia, poi fu recintata con un’opera straordinaria e di grande valore. Una volta bonificata, quando ero in carica avevo immaginato di realizzare nel suo interno: campeggi internazionali, spazi attrezzati per il tempo libero per bambini e per famiglie. Purtroppo con i tempi non sono riuscito a croncretizzare l’idea ed oggi, questo grande polmone di verde recintato, rischia di alimentare i camini di mezza regione.
    Speriamo che la Forestale, il Comune, la Provincia, la Regione o la Riserva facciano qualcosa per risanare e preservare un immenso patrimonio naturale.
    Ti allego alcune foto che ho scattato ieri.
    Ciao,
    Antonio Scalzone.
    La Replica - Rigiro la segnalazione anche all’Ente Riserve di Castel Volturno e alle associazioni ambientaliste del territorio, in quanto il fenomeno denunciato non è nuovo per la cittadina rivierasca e soprattutto per la pineta del Villaggio Del Sole. Il fatto che non si è potuto realizzare negli anni ciò che si era progettato o ipotizzato, purtroppo questo appartiene alla sfera di chi analizza le gestioni politiche che si sono succedute sul territorio e in Provincia di Caserta. Si parla da anni di riqualificare la pineta. Ma il tutto, poi, resta come mostrano le foto. Le ragioni sono tante! La Forestale da sola purtroppo non può nulla. E’ necessario cogliere sul fatto chi commette questi reati!
    M.I.

    PUBBLICATO IL: 17 dicembre 2012 ALLE ORE 18:30