Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    LE FOTO Alleluia! Firmata la convezione tra Asl e comune di GRAZZANISE per l’attivazione degli ambulatori. Il mai nato asilo nido di via Alberolungo, finalmente, servirà a qualcosa


      Ieri mattina, lunedì, commissari Migliorelli, Quaranta e Auricchio, il responsabile del servizio economico e patrimonio dell’Asl, Balivo, l’ex consigliere di minoranza Conte, ingegnere Rocco, l’architetto Malene e il segretario comunale hanno assistito alla firma che l’architetto  Cozzolino e il direttore del Distretto 21 Stefania Fornasier hanno appostato al documento che riporta i servizi sanitari sul territorio […]

     

    Nella foto gli interni della struttura di via Alberolungo

    Ieri mattina, lunedì, commissari Migliorelli, Quaranta e Auricchio, il responsabile del servizio economico e patrimonio dell’Asl, Balivo, l’ex consigliere di minoranza Conte, ingegnere Rocco, l’architetto Malene e il segretario comunale hanno assistito alla firma che l’architetto  Cozzolino e il direttore del Distretto 21 Stefania Fornasier hanno appostato al documento che riporta i servizi sanitari sul territorio mazzonaro. 

    CLICCA QUI PER LEGGERE la delibera della “concessione in comodato d’uso gratuito all’Azienda Sanitaria Locale di  Caserta” dell’immobile di via Alberolungo. CLICCA QUI per leggere la nota stampa di Federico Conte

    GRAZZANISE – Nessun uomo può  possedere, come è noto, contemporaneamente, la moglie ubriaca e la botte piena. Bisogna scegliere.

    Quando si tratta, però, di servizi che dovrebbero essere goduti dai cittadini (qui parte spontaneo il pistolotto sulle tasse e la loro equiparazione ai servizi erogati, ma lo fermiamo) la situazione, non ce ne voglia l’adagio, appare leggermente diversa.  Nel caso di prestazioni il popolo non dovrebbe mai scegliere, o meglio la gente non dovrebbe accontentarsi mai e poi mai dell’attivazione di un servizio e subire, nel contempo, l’assenza di un altro.

    Con questi chiari di luna, al contrario, occorre essere pragmatici, realisti e accontentarsi. Così capita che si accettano ventisei, ventisette (con precisione il conteggio non lo ricordiamo) giorni di buio in via Diaz, via G.Parente, piazza Raimondo e dintorni, e, nel frattempo, capita pure di gioire della firma della convenzione tra Asl casertana e comune di Grazzanise, firma che rende ufficialmente possibile l’apertura degli ambulatori dislocati sul territorio mazzonaro.

    I servizi sanitari che l’Asl offrirà al paese saranno ospitati da quello che sarebbe dovuto essere, ma in quasi 20 anni non è riuscito a diventarlo, il mai nato asilo nido di via Alberolungo

    Ripercorrere,  adesso, in modo approfondito le tappe del progetto sarebbe cosa vana. Facciamo un riassunto sbrigativo: prima c’erano degli ambulatori sulla C.Battisti (con all’interno anche la guardia medica), poi scomparvero. Cambi di distretto, riforma degli ambiti, Castel Volturno, Capua, S.Maria. Arriva la proposta di aprire delle sedi Asl in alcune stanze della struttura  polivalente di piazzetta Roma, stabile occupato parzialmente dal circolo degli anziani e della biblioteca comunale. Proposta non concretizzatasi anche a causa del passaggio di consegne tra le due gestioni commissariali. La nuova Commissione, dopo alcuni sopralluoghi eseguiti dai tecnici del comune con la Dr.ssa Fornasier coadiuvata dall’ingegnere Conte, guarda con maggiore favore  all’ipotesi asilo nido di via Alberolungo . Gli lsu ci lavorano, municipio, Forum dei Giovani e qualche privato donano i suppellettili necessari  allo stabile ed oggi, finalmente, fiorisce la  firma che garantisce un servizio sacrosanto.

    Dopo anni di buio, conditi dallo scioglimento, dalla chiusura delle strutture sportive, dal lento degrado stradale, giunge una buona notizia.

    Ieri mattina, lunedì, in municipio, la triade commissariale, il responsabile del settore economico-finanziario e del patrimonio, Balivo, l’architetto Rocco, il segretario comunale, l’architetto Malene e Federico Conte, ex consigliere di minoranza, che ha contribuito in questi mesi a rendere  più veloce la  comunicazione tra le esigenze richieste dai vertice del distretto per l’attivazione degli ambulatori e il comune, hanno assistito alla firma che l’architetto del comune Cozzolino  e la dottoressa Fornasier, direttrice del distretto 21, hanno apposto alla convenzione.


    Vaccinazioni, certificati medico legali, ticket per reddito, CUP, assegnazione medico di base, specialistica ambulatoriale (cardiologia, neurologia, etc) servizio Veterinario potranno essere espletati a Grazzanise.In questi giorni abbiamo avuto l’occasione di entrare nella struttura di via Alberolungo. Logicamente per la sua nuova destinazione d’uso non è stato recuperato tutto l’edificio, ma solo l’ala che dovrà essere funzionale agli ambulatori AslSi tratta di uno stabile ampio, con molto potenziale, con tanto verde intorno e che sarebbe potuto essere  veramente un ottimo nido, ma visto che, ripetiamo, in quasi 20 anni la politica grazzanisana non è riuscita a trasformare la sua primordiale destinazione d’uso da potenza in atto, ben vengano gli uffici Asl.Abbiamo sempre detto su questo giornale che pretendere dalla triade commissariale operazioni di profondo rifondamento  strutturale del territorio, rifondamento che non è  stato attuato con ampiezza negli anni precedenti, è sbagliato.Intanto, a parte i 25,26, 27 giorni di buio, qualche palo cadente (ma a breve sarà presentato un progetto per l’istallazione di 70 nuovi lampioni), la triade dopo anni,  con il supporto della buona politica, ha riportato un  servizio benedetto  a Grazzanise.Giuseppe Tallino 

     

     

    PUBBLICATO IL: 29 ottobre 2013 ALLE ORE 11:11