Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    La strage di camorra degli immigrati di CASTEL VOLTURNO / Letizia, dopo aver ammesso di aver ucciso Orsi, scrive una lettera: quella sera ho sparato anche io


    Presso la IV sezione della Corte di Appello di Napoli si è tenuto oggi la prima udienza nel processo di secondo grado sulla mattanza di San Gennaro, realizzata dal gruppo di fuoco di Giuseppe Setola Castel Volturno – Ha ammesso le sue responsabilita’ nella strage degli immigrati di Castel Volturno il killer del clan dei […]

    Nelle foto, da sinistra, Giovanni Letizia e un’immagine di repertorio della strage di San Gennaro

    Presso la IV sezione della Corte di Appello di Napoli si è tenuto oggi la prima udienza nel processo di secondo grado sulla mattanza di San Gennaro, realizzata dal gruppo di fuoco di Giuseppe Setola

    Castel Volturno – Ha ammesso le sue responsabilita’ nella strage degli immigrati di Castel Volturno il killer del clan dei Casalesi, Giovanni Letizia, componente del gruppo di fuoco di Giuseppe Setola. L’uomo, gia’ condannato e detenuto, ha scritto una lettera in carcere, consegnandola poi oggi, martedì, alla corte che lo dovra’ giudicare in secondo grado.

    Il giudice della IV sezione della corte di Appello di Napoli, Domenico Zeuli, questa mattina, nella seconda udienza del processo per l’ uccisione dei sei cittadini ghanesi il 18 settembre del 2008, ha letto la dichiarazioni di Letizia, oggi rinchiuso al 41 bis.

    Letizia e’ stato condannato il primo grado alla pena dell’ergastolo insieme a Setola e a Davide Granato, Alessandro Cirillo dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere nell’aprile del 2011. Aveva gia’ ammesso la sua partecipazione nell’omicidio dell’ imprenditore dei rifiuti Michele Orsi, ucciso il primo giugno del 2008 davanti al Roxy bar di Casal di Principe. Nella stessa udienza, oggi, si sono costituti parte civile i dirigenti dell’associazione dell’ex Canapificio di Caserta.

    PUBBLICATO IL: 13 novembre 2012 ALLE ORE 20:34