Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    LA REPLICA DI PUBLISERVIZI: ‘Siamo un’azienda corretta, chiariremo tutto’


    Dopo poche ore, dalla pubblicazione dell’articolo sull’ interdittiva antimafia atipica, inviata dalla Prefettura di Napoli, alle amministrazioni che hanno, attualmente, rapporti contrattuali con l’azienda di Antonio Natale, si fa sentire il direttore generale Elena Natale, figlia del patron della Publiservizi. Caserta – Elena Natale, il direttore generale della Publiservizi, azienda che, nella città capoluogo, gestisce […]

    Nelle foto, Elena Natale, direttore generale della Publiservizi e un parchimetro dell’azienda

    Dopo poche ore, dalla pubblicazione dell’articolo sull’ interdittiva antimafia atipica, inviata dalla Prefettura di Napoli, alle amministrazioni che hanno, attualmente, rapporti contrattuali con l’azienda di Antonio Natale, si fa sentire il direttore generale Elena Natale, figlia del patron della Publiservizi.

    CasertaElena Natale, il direttore generale della Publiservizi, azienda che, nella città capoluogo, gestisce il servizio parcheggi e di riscossione della Tarsu, Tosap e di molte altre imposte, scrive: «Gli elementi segnalati dalla Prefettura di Napoli sono del tutto insussistenti»

    E sui presunti elementi, su cui la Prefettura avrebbe ritenuto di emanare il provvedimento, aggiunge: «La totale infondatezza dei suddetti elementi è stata portata a conoscenza della Prefettura mediante produzione di corposa documentazione che non lascia dubbi né incertezze sulla totale estraneità di Publiservizi a contesti e/o a relazioni anche solo lontanamente riconducibili alla criminalità organizzata.»

    La Natale, poi, tiene a sottolineare che: «Ben consapevoli e sicuri di noi stessi, della correttezza dei nostri comportamenti, della serietà e del rispetto per la legalità che hanno sempre contraddistinto il nostro operato, faremo valere le nostre ragioni in ogni opportuna sede.»

    Sul provvedimento preso dal commissario prefettizio che, attualmente, si trova alla guida del Comune di Marano, di procedere alla risoluzione del contratto con la Publiservizi, la figlia del patron, Antonio Natale, dice: «Abbiamo già dato mandato ai nostri legali di impugnare il provvedimento di risoluzione contrattuale assunto dal Comune di Marano sulla base della informativa atipica inoltrata dalla Prefettura di Napoli.»

     

     

    PUBBLICATO IL: 18 dicembre 2012 ALLE ORE 21:28