Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    La Lettera / MONDRAGONE – Capriglione, il certificato antimafia di Nestore e CASERTACE


    Ci scrive Maria Capriglione. Ma noi non abbiamo mai sostenuto che Nestore aveva avuto problemi di certificato antimafia. Le critiche su PARENTOPOLI? Così fan tutti, ma noi le ribadiamo e le ribadiremo sempre. Gentilissimo Direttore, sono il Legale Rappresentante del Consorzio Nestore, oggetto di n° 2 articoli elaborati dalla testata giornalistica online da Lei diretta […]

    Ci scrive Maria Capriglione. Ma noi non abbiamo mai sostenuto che Nestore aveva avuto problemi di certificato antimafia. Le critiche su PARENTOPOLI? Così fan tutti, ma noi le ribadiamo e le ribadiremo sempre.

    Gentilissimo Direttore,
    sono il Legale Rappresentante del Consorzio Nestore, oggetto di n° 2 articoli elaborati dalla testata giornalistica online da Lei diretta che ritengo entrambi privi di ogni fondamento e non corrispondenti alla realta/verità.
    Al fine di fornerLe tutta la documentazione necessaria e chiarificatrice di quanto negli articoli scritti non corrisponde al vero, Le chiedo ufficialmete un incontro dove e nell’ora in cui Lei ritiene opporuno.
    Certa di una celere risposta, con l’occasione Le porgo distinti saluti.
    Infine, Le allego, solo al fine conoscitivo Certificazione Antimafia emessa nei confronti del consorzio da me rappresentato datato 04/07/2012.

    Maria Capriglione

     

    La replica di Casertace - Gentile signora Capriglione per intanto la ringrazio di averci scritto, adottando i civili  e democratici strumenti della confutazione e del confronto. Probabilmente, per colpa del sottoscritto, negli articoli che lei contesta non sono riuscito a scrivere concetti in grado di far comprendere il mio pensiero e quello di Casertace su determinati avvenimenti. Eppure, rileggendo quegli articoli, mi accorgo che, almeno, per quel che riguarda il mio livello di comprensione, che forse non è più granché, mi ero espresso in maniera tale da non mettere neppure lontanamente in discussione il percorso imprenditoriale della cooperativa Nestore.

    Non mi sembrava di aver mai scritto di problemi relativi al certificato antimafia di questa impresa. Il rilievo, la segnalazione riguardava le vicende di Agape, rispetto alla quale, attraverso l’avvocato Giovanni Zannini, ci avete fatto conoscere la vostra totale estraneità a ogni forma di vincolo societario interno con Agape.

    Ne prendo atto e non ho alcuna difficoltà a scusarmi per l’accostamento effettuato tra voi ed Agape. Mi scuso adesso e mi scuserò ancor di più quando, a questo punto, con spirito analitico e seriamente investigativo, andrò ad esaminare, con certosina attenzione la vita e le opere della già citata cooperativa Agape.

    Per quanto riguarda le critiche espresse sull’opportunità di certe assunzioni di persone, legate da vincoli parentali a politici mondragonesi, so bene che, parafrasando facilmente Mozart, “così fan tutti“. Però, il dato che lo facciano tutti non esime Nestore dall’essere oggetto di democratiche e civili critiche, che possono trovare su Casertace terreno fertilissimo per esplicitare compiutamente un altro elemento nobile della democrazia e del confronto: il diritto di replica.

    Se poi, fermo restando le scuse per l’accostamento errato, fino a prova contraria, tra voi e Agape, ritenete che queste critiche siano state espresse con intenti ed evidenza diffamatoria, pazienza. Sallusti si sta facendo i domiciliari, io per lo stesso reato mi sono fatto 43 giorni di galera. Vorrà dire che me ne farò altri 100.

    Ma quando tornerò scriverò le stesse cose. Identiche. Perchè non c’è galera che possa coartare la gioia dell’espressione libera del proprio pensiero democratico. Naturalmente, Casertace è pronta a un confronto diretto con lei e un suo rappresentante, ovviamente nei locali della nostra sede casertana di via Tescione.

    La saluto cordialmente.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 18 dicembre 2012 ALLE ORE 18:04