Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    LA LETTERA E IL COMUNICATO / Mondragone – Tarsu, Schiappa regala 7000 cartelle pazze ai contribuenti. La “rivolta” del socialista Taglialatela e dei tassati


      La posta elettronica di Casertace si riempie di comunicati stampa e lettere. I mondragonesi, purtroppo dovranno fare i conti con evasori, errori tecnici e orrori di gestione nel comparto rifiuti di oggi e di ieri. LETTERA – MONDRAGONE - Con le feste natalizie i cittadini di Mondragone hanno trovato sotto l’albero di Natale un […]

    Nelle foto, da sinistra, il sindaco Schiappa, i rifiuti in viale Margherita (foto archivio) e l’ex assessore Taglialatela

     

    La posta elettronica di Casertace si riempie di comunicati stampa e lettere. I mondragonesi, purtroppo dovranno fare i conti con evasori, errori tecnici e orrori di gestione nel comparto rifiuti di oggi e di ieri.

    LETTERA – MONDRAGONE - Con le feste natalizie i cittadini di Mondragone hanno trovato sotto l’albero di Natale un “bel “pensiero a firma sig Giovanni Schiappa sindaco pro tempore della ex ridente cittadina rivierasca” . Si perché il sindaco invece, di risolvere i problemi che attanagliano la città e che l’hanno resa ormai allo sbandò, ha ben pensato di dare mandato al responsabile dell’ufficio tributi di fare il riscontro tra i dati catastali e la dichiarazione che i cittadini resero per il pagamento della Tarsu.

    Ebbene tutto ciò ha causato l’invio di oltre 7000 avvisi di pagamento praticamente per ogni famiglia di Mondragone. Famiglie ormai allo stremo che si vedono recapitare bollette da 900 euro da pagare in 60 giorni pena la famosa iscrizione a ruolo e quindi il passaggio ad Equitalia. Ma sig. Schiappa le sembrava giusto colpire le famiglie di Mondragone, visti gli aumenti vertiginosi previsti delle imposte e tasse governative? Lo ha capito che la città e’ piena di spazzatura in ogni dove e luogo?

    “Lettera Firmata”

    COMUNICATO STAMPA – MONDRAGONE - Siamo a dir poco esterrefatti su quanto è stato predisposto dall’Ufficio Tributi dell’Ente in merito alla maggiorazione indebita ed arbitraria dei ruoli TARSU che molti cittadini si vedono recapitare in questi giorni festivi nelle loro caselle postali – afferma lapidario il segretario del PsiAntonio Taglialatela –  

    Crediamo che sul merito della questione  occorra fare immediatamente luce, verificare se gli avvisi pazzi possano corrispondere a somme realmente dovute all’Ente Locale.

    Di chi è la regia di tale  iniziativa ? I riscontri che hanno effettuato gli Uffici oggi appaiono contradditori e non veritieri rispetto a quella che risulta essere la corrispondenza dell’imposta effettiva sino ad oggi regolarmente versata dai cittadini contribuenti.    

    Chiediamo alle forze della minoranza di indagare sino in fondo e nel caso in cui emergano elementi “contra legem” fare di tutto, nelle sedi opportune, per individuare le responsabilità del caso, sia politiche che tecniche, per affermare un principio di uguaglianza e giustizia sociale.   

    L’Amministrazione Schiappa che ha scelto, purtroppo per noi, Mondragone, aveva nel programma amministrativo il recupero della situazione finanziaria.

    In realtà i debiti prodotti dalle precedenti Amministrazioni di centrodestra, sorvolando l’esperienza mordi e fuggi di Cennami, oggi vengono puntualmente scaricati sui cittadini onesti.

    Una Amministrazione seria dovrebbe comprendere che il recupero dell’elusione e dell’evasione dei tributi, nel garantire la massima informazione e collaborazione nei confronti dei cittadini contribuenti, rappresenta un obiettivo fondamentale da perseguire al fine di garantire l’effettiva uguaglianza fiscale, consentendo così l’ampliamento della base imponibile per poter disporre di un gettito economico immediato, in previsione del prossimo bilancio comunale.

    Verificheremo la congruità della questione, annunciamo da subito la predisposizione di un ricorso in autotutela da distribuire gratuitamente ai cittadini, una cosa è certa: si colpiscono sempre i soliti cittadini onesti che pagano mentre fenomeni quali l’evasione e l’elusione fiscale vengono indirettamente sempre di più incoraggiati.

     

    La replica di Casertace – Rigiriamo sia la lettera ricevuta, sia il comunicato stampa del socialista Taglialatela al sindaco Schiappa, in quanto speriamo che su questo argomento possa dare una equilibrata risposta.

    La questione rifiuti nella cittadina rivierasca sta per implodere. Lo dimostrano le svariate prese di posizione dei centristi, delle lettere che ci giungono in redazione, alle quali si aggiunge lo stesso comunicato dell’ex assessore Antonio Taglialatela, che ha deciso di intervenire in questa storia, al fine di verificare realmente da dove hanno origine le cartelle pazze della Tarsu.

    Le gestioni provvisorie del ciclo dei rifiuti costano (290milla euro che vengono elargiti periodicamente alla Senesi ndr), ma, nel contempo pesano sui mondragonesi anche le vicende pregresse e passate che hanno caratterizzato la gestione dei rifiuti nella città definibile dell’Eco4.

    Schiappa ha ereditato la questione rifiuti, una telenovelas tutta mondragonese, a cui con le varie amministrazioni comunali si è tentato di mettere una pezza. E non parliamo del caso Ecologica Impianti che ha condizionato la gestione del ciclo dei rifiuti durante la scorsa estate.

    Fatto sta, come ha sottolineato lo stesso ex assessore Taglialatela, che per ridurre il carico fiscale occorre esplicitare in città anche una lotta senza quartiere a chi evade.

    Staremo a vedere.

    Massimiliano Ive

     

     

    PUBBLICATO IL: 27 dicembre 2012 ALLE ORE 16:23