Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    LA DOMENICA DI CASERTACE – MONDRAGONE / Zannini va alla guerra…: “No alla delibera dell’ufficio staff del sindaco. Mortifica le professionalità del Comune”


      COMUNICATO STAMPA – Il referente dei centristi elenca tutte le negligenze amministrative della giunta di centrodestra: dal caso Senesi, agli allagamenti sul lungomare COMUNICATO STAMPA – MONDRAGONE -  Si tratta di una inutile operazione clientelare che mortifica le ottime professionalità esistenti nella pianta organica del Comune di Mondragone, quella messa su dal sindaco Schiappa, […]

    Nelle foto Giovanni Zannini e Giovanni Schiappa

     

    COMUNICATO STAMPA – Il referente dei centristi elenca tutte le negligenze amministrative della giunta di centrodestra: dal caso Senesi, agli allagamenti sul lungomare

    COMUNICATO STAMPA – MONDRAGONE -  Si tratta di una inutile operazione clientelare che mortifica le ottime professionalità esistenti nella pianta organica del Comune di Mondragone, quella messa su dal sindaco Schiappa, con la delibera di giunta 101, mediante la quale sceglierà i responsabili del suo Ufficio Staff.

    ….Schiappa fa politica vecchia, vecchissima, ignorando i reali problemi della città. Caro Sindaco Mondragone per risollevarsi non ha bisogno di clientele spicciole, non ha bisogno di modifiche del piano regolatore ad personam (fossi stato in Lei mi sarei quantomeno astenuto non per ragioni tecniche ma per ovvie ragioni di opportunità politica)..Mondragone ha bisogno di un servizio di raccolta dei rifiuti che sia efficiente e rispondente alla pesante tassazione cui e’sottoposta la cittadinanza (la raccolta e’ svolta parzialmente, basta fare un giro in città e si vedono veri cumuli di immondizia in ogni parte, ci sono strade dove la raccolta viene effettuata una volta ogni 3-4 giorni); Mondragone ha bisogno di risolvere definitivamente il problema da terzo Mondo degli allagamenti conseguenti a poche ore di pioggia ordinaria; Mondragone ha bisogno di un campo sportivo che possa essere utilizzato a titolo gratuito da tutte le associazioni senza scopo di lucro; Mondragone ha bisogno di una polizia Municipale che verbalizzi la Senesi per i disservizi e per la omessa parziale raccolta di rifiuti (Senesi che incassa il canone pieno a fine mese, canone pari a circa 290 mila euro mensili); Mondragone ha bisogno di un rilancio del Mercato ortofrutticolo e non di un intervento ancora una volta d personam (Galviati); Mondragone ha bisogno di un Sindaco e di una Giunta capaci di rinunciare anche per uno o due anni alle indennità consentendo un risparmio di 130 MILA euro annui (ma da questo punto di vista il Sindaco non ci sente).  E invece, a circa 6 mesi dal vostro insediamento cosa avete prodotto?

    Un bel nulla…anzi no…avete litigato sulle farmacie comunali (certamente la nostra societa’ non si risollevera’ per questo); avete prodotto mirati interventi ad personam di Modifica del piano regolatore (era forse piu opportuno ed aderente all’interesse generale rilanciare e apportare i dovuti chiarimenti alla più sentita tematica dei sottotetti, dei lotti interclusi e della scheda B8, tematiche di oggettivo interesse generale); non avete promosso alcuna forma seria di riqualificazione delle zone ricavate dall’abbattimento dei ruderi; avete predisposto una determina offensiva per il buon senso con la quale se a parole progettavate un mercatino di artigianato e di ambulanti nella zona ex largo Doria (ignorando e mortificando 400 sottoscrittori che chiedevano di adibire quello spazio ad aria verde o parco giochi per bambini) dall’altra oggi, vedendo chi materialmente ha occupato quella zona, (mi riferisco all’unico ambulante che si e’ insediato e ad annessi collaboratori) abbiamo tutti (conoscendo fatti, persone e rapporti di frequentazione domestica annessa) ben capito il senso e il perché di quella determina giustamente denominata “Sasiccia e friarielli”. La rotta va cambiata e mi auguro che persone di buon senso (e ve ne sono tra i consiglieri di maggioranza) possano incidere e determinare l’auspicato cambio di marcia.

    Avv Giovanni Zannini per la coalizione di centro

    PUBBLICATO IL: 18 novembre 2012 ALLE ORE 9:03