Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    LA DOMENICA DI CASERTACE / ESCLUSIVA AVERSA – Ecco i veri motivi per cui quelli della Senesi scioperano. Una questione di “magna magna” con gli stagionali


    Turni troppo lunghi e altri pretesti. Ecco cosa c’è dietro l’astensione di ieri. Il sindaco Sagliocco prova a non scendere a compromessi e scrive in Prefettura AVERSA - Sono stati troppo ben abituati i dipendenti della Senesi, che anche ieri, sabato, hanno incrociato le braccia, proclamando uno sciopero deleterio e pericoloso, dato che questo infliggerà […]

    Turni troppo lunghi e altri pretesti. Ecco cosa c’è dietro l’astensione di ieri. Il sindaco Sagliocco prova a non scendere a compromessi e scrive in Prefettura

    AVERSA - Sono stati troppo ben abituati i dipendenti della Senesi, che anche ieri, sabato, hanno incrociato le braccia, proclamando uno sciopero deleterio e pericoloso, dato che questo infliggerà alla città un danno non da poco e dato che non sarà certo edificante vederla sporca, la città di Aversa, fino a domani mattina. lunedì.

    Sagliocco, da quando è diventato sindaco, sta provando ad amministrare in maniera rettilinea. Il nostro non è un giudizio di valore e non è un consenso, ma solo una valutazione geometrica di linearità.

    Le casse del Comune sono ridotte all’osso, dato che Ciaramella non ha lasciato neppure gli occhi per piangere. E tutti sanno e conoscono le peripezie che la nuova amministrazione comunale è stata costretta  a fare per  pagare il giusto corrispettivo chiesto dalla Senesi.

    I dipendenti credono ancora di operare ai tempi delle vacche grasse. Dicono che lavorano troppo, ma in realtà dietro allo sciopero di ieri c’è un disegno ben preciso. Quello di creare le condizioni perchè la Senesi assuma di nuovo, come faceva in passato, gli stagionali a tempo determinato.

    E quanti parenti dei 100 e più dipendenti a tempo indeterminato ci sono stati e ci sarebbero tra gli stagionali?

    Questo è il peggiore sud, quello che ha messo in braghe di tela l’Italia intera.

    Il Sindaco vorrebbe non cedere a questi ricatti. E per questo, ieri, riservatamente, ha scritto una lettera alla prefettura per spiegare quello che si muove dentro e fuori al mondo molto problematico legato all’esercizio di questo cruciale servizio pubblico.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 7 ottobre 2012 ALLE ORE 11:31