Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    La domenica di Casertace / Consorzio rifiuti strazio senza fine. Dal 2 gennaio camion tutti fermi: non c’è più carburante


    Venerdì scorso 28 dicembre, all’indomani delle dimissioni dell’ultimo commissario liqudiatore Iodice è arrivata una surreale lettera dell’assessore Regionale: “Andate avanti, sto lavorando per voi” Caserta – L’assessore regionale Giovanni Romano ha scritto, l’altro ieri, venerdì 28, una lettera al Consorzio Unico dei rifiuti di Napoli e Caserta. Una cosa del tipo “tenete duro, sto lavorando […]

    Una delle tante manifestazioni fatte dai dipendenti del Cub, a Corso Gianone

    Venerdì scorso 28 dicembre, all’indomani delle dimissioni dell’ultimo commissario liqudiatore Iodice è arrivata una surreale lettera dell’assessore Regionale: “Andate avanti, sto lavorando per voi”

    Caserta – L’assessore regionale Giovanni Romano ha scritto, l’altro ieri, venerdì 28, una lettera al Consorzio Unico dei rifiuti di Napoli e Caserta. Una cosa del tipo “tenete duro, sto lavorando per voi”. Caliamo il velo della censura sui moccoli che sono volati sui contenuti della lettera, dato che questa arriva all’indomani dell’ennesimo flop, dell’ennesimo commissario liquidatore dimessosi per manifesta impotenza. L’ex sindaco di Casoria Iodice, dopo essersi consultato con i suoi amici di partito he governano l’amministrazione provinciale di Napoli, non ha ottenuto l garanzie che voleva e si è dimesso.

    “Resistere, resistere, resistere…”. Ma qualcuno dovrebbe dire a quel buontempone dell’assessore Romano che da qualche giorno i lavoratori del Cub hanno preso coscienza del fatto che non ci sono neanche i s9oldi per pagare il saldo rimanente dello stipendio di agosto. Non solo: ma dal due gennaio, cioè da mercoledì prossimo, tutti i mezzi del Cub rimarranno ufficialmente senza carburante. Insomma, Romano, ricorrendo ad una similitudine che utilizziamo spesso, è come i naufraghi del Titanic che ballavano nel salone delle feste mentre la nave affondava inesorabilmente.

    Ma chi ci governa!

    g.g.

    PUBBLICATO IL: 30 dicembre 2012 ALLE ORE 10:15