Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Istituita ad AVERSA la nuova sede distaccata del garante regionale per i diritti dell’infanzia


        Questo accordo rappresenta una tappa fondamentale nel percorso della salvaguardia dei diritti dei minori     AVERSA – Si è svolto questa mattina l’incontro per la sottoscrizione del protocollo d’intesa tra il Comune di Aversa e Cesare Romano, il garante regionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Tale accordo prevede l’istituzione dell’unica sede […]

     

     

    Questo accordo rappresenta una tappa fondamentale nel percorso della salvaguardia dei diritti dei minori

     

     

    AVERSA – Si è svolto questa mattina l’incontro per la sottoscrizione del protocollo d’intesa tra il Comune di Aversa e Cesare Romano, il garante regionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Tale accordo prevede l’istituzione dell’unica sede distaccata del garante nella città normanna, ubicata presso l’ex Macello.

    Questo  importante momento rappresenta una tappa fondamentale nel percorso della salvaguardia dei diritti dei minori. Il sindaco Giuseppe Sagliocco ha sottolineato “il grande impegno e la dedizione dimostrati dal dottor Cesare Romano nello svolgimento del proprio compito e nel rendere possibile questa importante iniziativa“.

    Tanta buona volontà anche da parte dell’Unicef e dei docenti – ha proseguito il sindaco – che hanno reso possibile la sperimentazione di nuove forme di collaborazione. Il protocollo ha come obiettivo non solo l’istituzione di un centro per la salvaguardia dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, ma anche la crescita culturale del minore“.

    Romano, a sua volta, ha affermato di  aver percepito “al di là delle parole, un certo desiderio del sindaco di dare un contributo per la salvaguardia dei diritti proprio dei più giovani. L’interesse prestato, dal primo cittadino di Aversa, alle esigenze  di questa fascia della popolazione è stato alla base dell’intesa. Vorrei anche ricordare – continua Romano – che è prevista , in un momento, successivo anche l’istituzione di un osservatorio per seguire minori in situazioni di disagio“.

    Erano presenti anche Emilia Narciso, responsabile provinciale dell’Unicef, i dirigenti scolastici e numerosi responsabili di associazioni cittadine.

     

    Speranza Cardillo

    PUBBLICATO IL: 18 novembre 2013 ALLE ORE 15:12