Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Inseguimento e botte da orbi tra poliziotti e un centauro di MONDRAGONE arrestato per furto sulla Tangenziale di Napoli


       L’uomo è stato acciuffato dagli agenti della Stradale. Sarà giudicato con rito direttissimo. A difenderlo l’avvocato Giovanni Zannini MONDRAGONE - Personale della direzione di polizia stradale di Napoli, ieri sera, venerdì sulla tangenziale Nord di Napoli, nel corso di un servizio di prevenzione e controllo del territorio, transitando nei pressi del km 15.900 est, […]

     

     L’uomo è stato acciuffato dagli agenti della Stradale. Sarà giudicato con rito direttissimo. A difenderlo l’avvocato Giovanni Zannini

    MONDRAGONE - Personale della direzione di polizia stradale di Napoli, ieri sera, venerdì sulla tangenziale Nord di Napoli, nel corso di un servizio di prevenzione e controllo del territorio, transitando nei pressi del km 15.900 est, hanno notato un motociclo Piaggio Vespa 125 di remota costruzione in transito in arteria stradale. A quel punto hanno intimato l’alt al conducente che si è dato poi  a precipitosa fuga. Raggiunto dalla volante della polizia, il conducente del motociclo lo ha  scaraventato al suolo e si è dileguato nei campi. Gli agenti immediatamente si sono attivati per inseguire il conducente della Vespa che, dopo una colluttazione, è stato tratto in arresto. Si tratta di Alfredo Palmieri, originario di Mondragone, pregiudicato per rapine e reati contro il patrimonio.

    La Procura gli ha contestato il furto del mezzo alla guida del quale è stato arresto. Sempre la Procura gli ha contestato anche la condotta di resistenza a pubblico ufficiale uno dei quali ha riportato lesioni personali ritenute guaribili in giorni 5. Questa mattina  Palmieri sarà giudicato con rito direttissimo innanzi al Tribunale di Napoli. Concordata una pena di un anno e concessi gli addestri domiciliari. È’ difeso dall’avv Giovanni Zannini

    Max Ive

    PUBBLICATO IL: 22 giugno 2013 ALLE ORE 12:24