Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    IL VIDEO – La saga di Sandokan e dei casalesi. Nella fiction di Canale 5 raccontati il boss e la poltica


    Inizierà venerdì la serie che, partendo dagli anni ’80, poco dopo il terremoto dell’Irpinia, trasmetterà dal piccolo schermo la storia della camorra in Campania per poi trattare l’ascesa criminale di ‘O Malese, giovane e ambizioso boss di Casal Di Principe. In calce all’articolo il video del backstage de Il clan dei camorristi. Caserta -La fiction, […]

    Stefano Accorsi nei panni del magistrato Esposito e Giuseppe Zeno, ‘O Malese

    Inizierà venerdì la serie che, partendo dagli anni ’80, poco dopo il terremoto dell’Irpinia, trasmetterà dal piccolo schermo la storia della camorra in Campania per poi trattare l’ascesa criminale di ‘O Malese, giovane e ambizioso boss di Casal Di Principe. In calce all’articolo il video del backstage de Il clan dei camorristi.

    Caserta -La fiction, che, partirà venerdì prossimo, 11 gennaio, è incentrata sulla storia del clan dei casalesi, racconterà di come la camorra, nel tempo, sia riuscita ad entrare nelle istituzioni fino a diventarne parte integrante delle sue lotte al potere. Diretta da Alexis Sweet e Alessandro Angelini, “Il clan dei Camorristi” narra le vicende del magistrato Andrea Esposito, interpretato da Stefano Accorsi, da anni impegnato nella lotta per liberare l’Italia dalla mafia, trasferitosi in Campania dopo vari incarichi in giro per il Paese. Uno “straniero” in terra di camorra. Personaggio che, con tutta evidenza, non trova riscontro nelle cronache di quegli anni, dato che, come racconta anche il regista, vuole rappresentare i vari magistrati che, negli anni, hanno lavorato alle indagini contro il clan.

    E poi, c’è l’altra faccia della medaglia, oltre al bene – il magistrato, il malavitoso, il boss “O Malese” interpretato da Giuseppe Zeno,  già tra i protagonisti della fortunata serie Squadra Antimafia Oggi, che, invece, si ispira, se non del tutto, ma in buona parte, alla vita e all’ascesa criminale di Francesco Schiavone, detto Sandokan.

    Ambientata negli anni Ottanta, la serie narra, infatti, della vicende di Casal di Principe, divenuto il regno di Antonio Bardellino, e di come quest’ultimo – una volta intrapreso il business del cemento – sia riuscito ad esportare il mercato della droga al di là della Campania, sino a toccare i confini dell’America e, in particolar modo, del Brasile. Ed è proprio in questi luoghi che, dieci anni dopo, il magistrato Esposito incrocierà la propria esistenza con O’ Malese e gli altri camorristi del luogo.

    Don Graziano Diana

    Destinata a creare polemiche per via della trama, la Taodue è stata attenta a ricostruire tutti i modus operandi camorristi e i modi in cui essi sono riusciti negli anni a influenzare la società: il business, i contatti con i personaggi importanti della vita politica e così via. Oltre a valersi di una trama forte, e di Stefano Accorsi e Giuseppe Zeno nel cast, “Il clan dei Casalesi” può contare sulle interpretazioni di Francesca Beggio, scelta per rivestire i panni della compagna del magistrato, e di Claudia Potenza, moglie di O’ Malese. Massimo Polizio sarà invece Don Graziano Diana: questo personaggio, come ammesso dallo stesso Pietro Valsecchi, sarà ispirato alla figura di Don Peppe Diana.

    Anticipazioni prima puntata. Siamo nella Campania del 1980. Si svolge una sanguinosa guerra di camorra e tra i clan emergenti figura quello di Francesco Russo, detto O’ Malese. L’uomo diventa presto il braccio destro di un boss, ciò mentre  il magistrato Andrea Esposito viene incaricato di svolgere una nuova inchiesta: è necessario fermarlo e O’ Malese si offre di farlo…

    G.V.

    PUBBLICATO IL: 6 gennaio 2013 ALLE ORE 11:30