Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Il Vescovo Farina schiera in prima fila 3 suoi parroci alla convention del centrodestra


    Don Claudio Nutrito, Don Enzo Nutrito e Don Sergio Adimari, seduti accanto a Donato Affinito, nella sala congressi dell’Hotel Vanvitelli per ascoltare Caldoro e Romano. Nogaro simpatizzava più della sinistra ma mai si è sognato di schierare i suoi preti in prima fila davanti ad un microfono nel quale parlava Antonio Bassolino Caserta – Quando […]

    La prima fila, l’altra sera, nell’Hotel Vanviteli

    Don Claudio Nutrito, Don Enzo Nutrito e Don Sergio Adimari, seduti accanto a Donato Affinito, nella sala congressi dell’Hotel Vanvitelli per ascoltare Caldoro e Romano. Nogaro simpatizzava più della sinistra ma mai si è sognato di schierare i suoi preti in prima fila davanti ad un microfono nel quale parlava Antonio Bassolino

    Caserta – Quando il clero si schiera in prima fila e lo fa con esponenti direttamente riconducibili alla Curia vescovile di Caserta.

    L’altra sera, nell’Hotel Vanvitelli, al cospetto del governatore Caldoro, non hanno avuto timore di occupare le sedie di prima fila, significativi esponenti del clero locale. Insieme a loro, c’era Donato Affinito, esponente del Pdl, vicino da tempo alle posizioni di Paolo Romano, al suo fianco Don Claudio Nutrito, parroco a Sant’Antonio. Ma soprattutto spiccava la presenza di Don Sergio Adimari, il quale, oltre ad essere parroco nella chiesa di San Bartolomeo di Centurano, svolge la funzione di segretario del vescovo Farina. In poche parole, il suo sedersi in prima fila ha avuto una caratterizzazione emblematica: e come se, su quella sedia, si fosse seduto il vescovo in persona.

    Stesso discorso, in linea di massima, per il terzo sacerdote avvistato in quella sala congressi: don Enzo Caprio, infatti, non è un parroco qualsiasi, ma è il parroco della parrocchia interna al Duomo di Caserta. In poche parole, un’altra propaggine diretta del vescovo Farina.

    Quali argomenti ha utilizzato Donato Affinito per convincere i tre sacerdoti, non solo ad essre presenti, ma a mostrarsi, vistosamente, nella primissima fila? Qualche finanziamento, legato alle attività parrocchiali, a cui, magari, Caldoro può dare riscontro. Certo è che il fatto accaduto l’altra sera chiarisce definitivamente le simpatie politiche di questa Curia, che sono sattamente antitetiche al quelle nutrite da Raffele Nogaro, predecessore di Farina.

    Il quale Nogaro, però, non si è mai sognato di schierare tre suoi sacerdoti in prima fila al cospetto di una manifestazione elettorale di Bassolino, Karl Marx o Che Guevara. Questione di stile e anche di sostanza.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 9 febbraio 2013 ALLE ORE 11:27