Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    IL PUNTO MADDALONI – Il bivio di Andrea De Filippo prevede un percorso almeno fino a marzo. Santangelo e Di Rosa pronti ad ufficializzare l’ingresso del nuovo centro-destra in quota Pasquale De Lucia


          Fino a quando il Consiglio di Stato non si pronuncerà sul ricorso fatto partire ieri, giovedì, il leader di “Maddaloni nel cuore” non mollerà il movimento da lui fondato, anzi lo rafforzerà con organismi dirigenti e con una più evidente organizzazione   MADDALONI - Il dubbio amletico che percorre la mente e […]

     

    Nelle foto, De Filippo, Di Rosa e Santangelo

     

     

    Fino a quando il Consiglio di Stato non si pronuncerà sul ricorso fatto partire ieri, giovedì, il leader di “Maddaloni nel cuore” non mollerà il movimento da lui fondato, anzi lo rafforzerà con organismi dirigenti e con una più evidente organizzazione

     

    MADDALONI - Il dubbio amletico che percorre la mente e il cervello non comuni di Andrea De Filippo ha creato una condizione di incertezza, sia riguardo al futuro di “Maddaloni nel cuore”, sia riguardo all’insediamento in città del partito del nuovo centro destra.

    Aquanto pare, De Filippo, che ieri ha fatto formalizzare il ricorso al Consiglio di Stato contro la sentenza del TAR sulle elezioni amministrative, sembra voler assecondare le richieste dell’anima più movimentista di “Maddaloni nel cuore”, dotando il movimento da lui fondato di organiosmi dirigenti e di uno statuto di funzionamento che lo renderebbe ancor di piu’ il maggior riferimento dell’ opposizione cittadina. Un impostazione che rende perplessi altri esponenti di quest’area politica, cioè i vari Michele Farina e Luigi Ardò, i quali, oltre ad auspicare un dialogo più costruttivo con il sindaco De Lucia, spingono De Filippo, a prescindere da quella che sarà la sua posizione nei confronti dell’Amm comunale, a costituire una sezione del nuovo centro destra, percorrendo una strada diversa da quella finalizzata a rafforzare e strutturare “Maddaloni nel cuore”.

    Con De Filippo promotore del nuovo centro-destra, infatti, tutto un settore di “Maddaloni nel cuore” lo abbandonerebbe, mettendo fine a questa interessante esperienza politica, gemmata dal territorio.

    La formalizzazione del ricorso al Consiglio di Stato lascia intendere, che per il momento, il competitor di Rosa De Lucia, almeno fino a marzo, cioè fino al tempo in cui il Consiglio di Stato si pronuncerà, non mollerà gli ormeggi da “Maddaloni nel cuore”, riservandosi di accedere a una strategia diversa qualora il ricorso dovesse essere respinto.

    In tutto questo, va rilevato che di qui a poco, una cellula del nuovo centro-destra nascerà in città: sarà quella che farà riferimento all’ex vicesindaco Santangelo e all’attuale consigliere comunale, Clemente Di Rosa.

     

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 3 gennaio 2014 ALLE ORE 13:10