Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    IL PORTO A CASTEL VOLTURNO – Una email dove denunciare il degrado. Il monito di Scocca ai Coppola: “si assumessero le proprie responsabilità, la Darsena deve aprire e subito!”


      L’ex vendoliano, oggi presidente dell’associazione Res torna a tuonare sul caso dello scalo portuale della cittadina rivierasca, nonchè sulle varie precarietà territoriali. Noi di Casertace speriamo solo che tali iniziative durino nel tempo e non siano solo fuochi da campagna elettorale. CASTEL VOLTURNO – L’associazione Res di Castel Volturno, mediante il suo presidente, Ciro Scocca, […]

    Nella foto, Ciro Scocca sulla Darsena San Bartolomeo

     

    L’ex vendoliano, oggi presidente dell’associazione Res torna a tuonare sul caso dello scalo portuale della cittadina rivierasca, nonchè sulle varie precarietà territoriali. Noi di Casertace speriamo solo che tali iniziative durino nel tempo e non siano solo fuochi da campagna elettorale.

    CASTEL VOLTURNO – L’associazione Res di Castel Volturno, mediante il suo presidente, Ciro Scocca, in una lettera indirizzata anche a noi di Casertace, ha deciso di promuovere un’iniziativa per denunciare e per mobilitare l’opinione pubblica sulle aree degradate di Castel Volturno. Dopo il caso Pescopagano, Scocca e i suoi hanno cominciato a girare per il territorio di Castel Volturno, partendo da Ischitella e attivando anche un’email (associazione_res_castel_volturno@hotmail.it) alla quale i cittadini potranno inviare segnalazioni, anche anonime sulle precarietà della cittadina rivierasca.

    Nel contempo il presidente dell’associazione Res torna a tuonare… questa volta sulle condizioni di degrado della Darsena San Bartolomeo e sull’intervento che i Coppola devono effettuare al fine di non consentire più alcuno sversamento di liquami nello scalo portuale dopo l’ordinanza emessa dalla triade commissariale di Castel Volturno.

    Per quanto concerne i problemi di Pinetamare devo esprimere il mio sdegno e disappunto in quanto ad oggi nonostante la messa in mora del Comune di Castel Volturno alla società della famiglia Coppola volta al ripristinino della Darsena San Bartolomeo di Pinetamare “a tutela della salute pubblica e della salvaguardia dell’ambiente, al fine di rimuovere ogni inconveniente igienico-sanitario, ovvero tutte le cause che ne possono creare ulteriori, restituendo all’area de qua la sua destinazione originaria”, la stessa continua a versare in uno stato di incuria e di degrado senza precedenti”.

    Poi il presidente dell’associazione Res ricorda che in loco sussiste la necessità di riaprire subito lo scalo portuale, paragonando il tutto ad un ritorno alla legalità e alla normalità: Se vogliamo veramente combattere l’illegalità, che in provincia di Caserta raggiunge il suo massimo nella camorra organizzata, allora i Coppola si facciano carico di rimettere in sicurezza la Darsena e consentano alle 30 famiglie di pescatori di poter rientrare con le loro imbarcazioni”.

    Quindi per  Scocca,  il privato non può più tergiversare.

    L’ex vendoliano, oggi semplice cittadino inoltre lancia anche un monito: “Pertanto Coppola si assumesse le proprie responsabilità, la Darsena deve aprire e subito!

    Noi di Casertace speriamo solo che tali iniziative durino nel tempo e non siano solo fuochi da campagna elettorale. Fra pochi mesi a Castel Volturno si vota. Se cosi fosse tireremo le orecchie a Ciro Scocca.

    Max Ive

     

     

    PUBBLICATO IL: 5 gennaio 2014 ALLE ORE 23:13