Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    IL MARCHETTIFICIO E’ COSI’ SCARSO CHE DOPO 4 GIORNI POSSIAMO SCRIVERE “ESCLUSIVA”. Vuole fare il rettore della Sun: Mario Mustilli indagato per bancarotta fraudolenta e falso in bilancio


    Se Casertace avesse qualche mezzo in più!!! Solo oggi siamo riusciti ad avere un po' di tempo per leggerci e per pubblicare, in calce a questo articolo, la lista degli indagati per la vicenda Firema

    Mario Mustilli e Clelia Mazzoni

    Mario Mustilli e Clelia Mazzoni

     

     

     

    CASERTA – Da qualche giorno meditavamo sulla possibilità materiale, legata alla nostra ancor povera organizzazione interna, di occuparci delle prossime elezioni, che, fra tre mesi circa, produrranno il nuovo rettore della Seconda Università degli Studi di Napoli, che, come è noto, opera, a dispetto del nome colonizzante, a Caserta e nella sua provincia.

    Oggi, la cronaca giudiziaria ci induce e ci costringe a compensare l’ennesimo atto di disinformazione, di autocensura e di genuflessione rispetto ai potenti di ogni settore della vita pubblica casertana, operato dai cosiddetti giornali cartacei, che i mezzi, seppur ancora per poco, per occuparsi di un ampio spettro cronistico, li possiedono ancora.

    E invece no: abbiamo letto un marchettone da competizione de “Il Mattino di Caserta” per presentare la candidatura a rettore della Sun del professor Mario Mustilli, Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese alla facoltà di Economia Aziendale di Capua, all’interno della quale svolge anche la funzione di pro-rettore.

    Giusto dare quella notizia, magari al netto della presentazione agiografica, neanche si trattasse di Milton Friedman, di Modigliani o addirittura di Keynes, ma ancor più giusto sarebbe stato scrivere, venerdì scorso, che Mario Mustilli risulta indagato, anzi, indagatissimo, nella torbida vicenda dei milioni e milioni di euro che la famiglia Fiore, proprietaria della Firema e, per un decennio e mezzo, proprietaria del 51% delle quote di un altro marchettificio da competizione qual è il “Corriere del Mezzogiorno”, avrebbe distratto e sottratto dai bilanci dell’azienda, intascando somme da capogiro e fregando, almeno questo sostiene l’ipotesi accusatoria, la carovana dei creditori della loro azienda principale.

    Mario Mustilli, oltre ad essere il totem della facoltà di Economia Aziendale, iper-rappresentata da Clelia Mazzoni, creatrice insieme al mitico Alfonso Ruffo, recordman mondiale di interviste a tappetino, del giornale “Il denaro”, è anche consigliere d’amministrazione della Firema. Ed è in questa veste che dovrà essere sottoposto ad una indagine nella quale vengono ipotizzati a suo carico gli stessi reati ipotizzati a carico dei Fiore brothers, e cioè bancarotta fraudolenta e falso in bilancio in corcorso.

    Innocente, innocentissimo è il professore Mario Mustilli, ma non certo presentabile alla carica di successore del rettore Rossi, a meno che, al momento in cui queste candidature dovranno essere formalizzate, se non lo sono state già, il docente napoletano, che insegna a Capua, venga cancellato dal registro degli indagati.

    Le ragioni dell’opportunità, nel caso specifico, cioè nel caso di altissime cariche accademiche a capo di una importante agenzia culturale e di formazione delle giovani generazioni, diventano moralmente ancor più cogenti rispetto a quello che può essere suggerito, sempre sul terreno dell’opportunità, a uno che si deve candidare ad una carica istituzionale di tipo politico.

    Questo avrebbero dovuto scrivere i giornali di Caserta e questo avremmo scritto noi, qualora l’esiguo numero di persone con cui facciamo questo quotidiano online non ci avesse impedito, venerdì scorso, di approfondire efficacemente la notizia sull’indagine Firema, dopo la conferenza stampa svoltasi nei locali della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.

    Solo oggi abbiamo letto l’elenco completo degli indagati e questo articolo lo dimostra inconfutabilmente.

     

    Gianluigi Guarino

     

     

    PUBBLICATO IL: 17 marzo 2014 ALLE ORE 15:56