Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Esclusiva – LIVE dal consiglio comunale di Mondragone / Agg. 23.35 – Mozioni sulla dichiarazione di illegittimità sulle procedure Cgm e Senesi rigettate dalla maggioranza. Schiappa non risponde e lascia il campo a Nazzaro e Pellegrino


      La triplice azione di Guarino, dei carabinieri e dell’uomo di Grimaldi ha narcotizzato l’Assise. I farmaci saranno consegnati a domicilio per i disabili. Il tentativo di rinviare in commissione le delicate questioni dei parcheggi e del servizio Rsu Aggiornamento 23.35- Sono state rigettate le mozioni pertinenti la dichiarazione di illegittimità sia sulla procedura di affidamento […]

    Nelle foto, da sinistra, Agostino Napolitano e la giunta Schiappa

     

    La triplice azione di Guarino, dei carabinieri e dell’uomo di Grimaldi ha narcotizzato l’Assise. I farmaci saranno consegnati a domicilio per i disabili. Il tentativo di rinviare in commissione le delicate questioni dei parcheggi e del servizio Rsu

    Aggiornamento 23.35- Sono state rigettate le mozioni pertinenti la dichiarazione di illegittimità sia sulla procedura di affidamento del servizio di riscossione dei parcheggi di Mondragone al consorzio Cgm, sia sulla procedura di incarico provvisorio alla Senesi del servizio Rsu. Entrambe le proposte di voto e di discussione erano state supportate da una perizia legale degli avvocati centristi Luigi Mordacchini e Giovanni Zannini che contestava, appunto la legittimità dei provvedimenti, poi, adottati e approvati dall’apparato amministrativo del Comune di Mondragone.

    Dai banchi della maggioranza non vi è stato nessun intervento in risposta alle controdeduzioni dell’opposizione. Il sindaco Schiappa, ha preferito non prendere la parola su questi due argomenti, lasciando campo libero alle esternazioni tecniche degli assessori Francesco Nazzaro e Pellegrino, in quanto nei mesi scorsi, proprio alcuni esponenti del centro sinistra, avevano tentato invano di farlo uscire allo scoperto al fine di fargli assumere la responsabilità politica delle decisioni assunte nel merito. Entrambi gli assessori, inoltre, hanno dichiarato che le procedure messe in cantiere sono legittime e regolari.

    E’ stato poi chiesto all’opposizione di rinviare i due argomenti in commissione consiliare. A questo punto, i consiglieri di minoranza hanno avuto l’impressione che dietro questa proposta politica vi fosse un’azione dilatoria per non far votare il Consiglio sui suddetti argomenti. Rigettata la proposta degli uomini di Schiappa si è passati al voto. La maggioranza ha rigettato, con il voto favorevole di Napolitano e di Piazza, quest’ultimo presente nell’assise di stasera, le mozioni sul caso Cgm e Senesi.

    Max Ive

     

    Aggiornamento 22.34 – Come avevamo annunciato circa 30 minuti fa, il rapporto tra il consigliere Napolitano e l’opposizione mondragonese si è inacidito. Sulla questione della mozione, supportata dall’Udc e precisamente dal consigliere Alessandro Pagliaro, pertinente la distribuzione a domicilio dei farmaci per i disabili, Napolitano ha rivendicato di essere stato l’ideatore del bando che ha istituito la FarCom, la società che gestisce la farmacia comunale.

    Immediata è stata la replica di Cennami del Pd sulla Farcom. L’ex sindaco ha giocato sul binomio amministrativo  Conte – Corvino e, sul debito dei 25 milioni di euro lasciato dalla vecchia gestione.

    Dopo le dichiarazioni di voto, è stata approvata la proposta dell’Udc e dei centristi della consegna a domicilio dei farmaci per i disabili.

    Mondragone – Sono le 21.30 e tutto va bene… Partiamo da questa affermazione che era utilizzata nell’antichità dagli uomini posti di notte a guardia dei castelli, dei ponti levatoi e delle cinte murarie. In fin dei conti la utilizziamo anche noi di Casertace, questa sera per descrivere il clima che si respira nel consiglio comunale di Mondragone. Il dibattito politico è in atto e i consiglieri comunali stanno affrontando le interpellanze poste all’ordine del giorno.

    Ora non sappiamo se è stato l’ultimo editoriale del direttore Guarino a narcotizzare gli esponenti della giunta e del consiglio comunale mondragonese, oppure la pregressa visita notturna alla compagnia dei Carabinieri della cittadina rivierasca o la posizione assunta nello scorso civico consesso dal socialista  Agostino Napolitano ad assopire gli animi.

    In effetti lo show dell’uomo di Massimo Grimaldi nell’ultimo consiglio comunale non è stato ben digerito dall’opposizione, che credeva di avere ormai acquisito un nuovo alleato in Assise. Tra i mugugni e i commenti del pubblico accorso stasera, venerdì, al fine di assistere ai lavori del Consiglio, nonchè nelle opinioni dei consiglieri comunali della minoranza, Napolitano è stato indicato come il nuovo facente funzione di sindaco, che ha surrogato di fatto il primo cittadino Schiappa.

    Al di là delle opinioni e delle chiacchiere, la nuova posizione assunta da Napolitano ha tranquillizzato, se non riequilibrato, per il momento, gli assetti e le posizioni in maggioranza. Per quanto concerne, invece, il consigliere landolfiano Piazza, che si è assentato nelll’ultimo civico consesso, quando si doveva discutere della nota vicenda della scheda x1, per il momento non ci sono ulteriori risvolti politici.

    Max Ive

    PUBBLICATO IL: 9 novembre 2012 ALLE ORE 21:53