Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Il caso del giovane geometra di Letino, accusato di aver ammazzato la squillo brasiliana, approda sugli schermi della Rai


      Su Ignazio Fortini grava una condanna in secondo grado a 18 anni di reclusione. Ma molti aspetti di questo delitto rimangono oscuri, fermo restando la dichiarazione di innocenza dell’imputato, che ora attende il verdetto definitivo della Cassazione Letino - Sarà trasmessa, domani sera, sabato 27 obbre alle 23,40, su Rai 3, la puntata di […]

    Nelle foto, da sinistra, la vittima Marinalba Costa Silva e il presunto assassino Ignazio Fortini

     

    Su Ignazio Fortini grava una condanna in secondo grado a 18 anni di reclusione. Ma molti aspetti di questo delitto rimangono oscuri, fermo restando la dichiarazione di innocenza dell’imputato, che ora attende il verdetto definitivo della Cassazione

    Letino - Sarà trasmessa, domani sera, sabato 27 obbre alle 23,40, su Rai 3, la puntata di “Un giorno in Pretura”, nella quale si racconterà la storia legata all’omicidio della prostituta brasiliana di Isernia arinalba Costa, avvenuto il 7 marzo 2008 e per il quale i giudici della corte di Appello di Campobasso hanno condannato a 18 anni di reclusione Ignazio Fortini, il geometra incensurato di Letino, comune montano dell’Alto Matese, che all’epoca del delitto, 4 anni e mezzo aveva 21 anni.

    Sono molti gli interrogativi che si presentano agli inquirenti. Si scopre che la donna si prostituiva tramite inserzione, ricevendo i suoi clienti nel suo piccolo appartamento in via Belvedere ad Isernia. Fra questi viene individuato il sospettato numero uno: Ignazio Fortini. Il ragazzo inizialmente nega ogni rapporto con la donna, ma quando gli indizi lo smentiscono ammette di averla frequentata. E’ il normale comportamento di un ragazzo che non vuole rovinare la sua immagine, o il tentativo di sviare le indagini da parte di un colpevole?La Cassazione e’, ora, chiamata a dire la parola, per ora definitiva, su un delitto che appare privo di movente.

    PUBBLICATO IL: 26 ottobre 2012 ALLE ORE 14:10