Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    IL 1 MAGGIO DI CASERTACE MONDRAGONGE / Prima lo drogano e poi gli rubano l’auto


      Stamane, invece, nei pressi del lido Borrelli un’auto è impattata contro un furgone. Giro di vite tra prostituzione, bulgani e donne dell’est   MONDRAGONE – Non meno di una settimana fa,un automobilista è stato drogato,rapinato e abbandonato in una stradina di Pescopagano, proprio dove alcuni giorni fa avete fatto un servizio sullo stato di degrado […]

     

    Stamane, invece, nei pressi del lido Borrelli un’auto è impattata contro un furgone. Giro di vite tra prostituzione, bulgani e donne dell’est

     

    MONDRAGONE – Non meno di una settimana fa,un automobilista è stato drogato,rapinato e abbandonato in una stradina di Pescopagano, proprio dove alcuni giorni fa avete fatto un servizio sullo stato di degrado e abbandono in cui versa il luogo. L’automobilista è stato trovato da una volante del Commissariato di Castelvolturo, senza sensi riverso in una stradina, prontamente trasportato alla Clinica Pinetagrande è stato rianimato e solo a tarda serata si è ripreso dichiarando che aveva avuto un incontro occasionale con una donna dell’Est e dopo aver bevuto una cedrata, sicuramente alterata da qualche sonnifero, si è ritrovato in un letto di ospedale, senza auto, documenti,soldi e oggetti di valore.

    L’auto è stata ritrovata in via dei Platani a Mondragone alcuni giorni fa da Carabinieri. Stamattina invece sul lungomare di Mondragone all’altezza del Lido Borrelli un’auto di colore bianco percorreva la strada contromano e si è schiantata contro un furgote  con targa bulgara, (senza assicurazione) che era fermo sul lato adibito a parcheggio.Il conducente aiutato a scendere dalla macchina investitrice, era in uno stao di semicoscienza e a malapena ha detto che era sceso dall’abitazione di una donna dell’Est dopo aver passato la notte con questa, prima di scendere ha bevuto un bicchiere di acqua e si è ritrovato con la sua auto fracassato contro un furgone.

    Il modus operandi è simile, anche perchè, a seguire il signore in questione, sono stati notati 3 persone dell’Est, 2 donne ed un uomo che con fare sospetto hanno fatto finta di volersi interessare di cosa fosse successo.
    Sarebbe opportuino mettere in guardia su questo tipo delitto, anche se non è nuovo, ma che sta prendendo piede sul litorale.

    L’associazione Riviera di Sinope

    PUBBLICATO IL: 1 maggio 2013 ALLE ORE 13:30