Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    TUTTI I NOMI E TUTTE LE FOTO DEGLI ARRESTATI / IL VIDEO DEGLI INDAGATI SPIATI / CAMORRA – Ferrari Scaglietti comprate per riciclare i soldi dei Casalesi, 24 arresti. La fuoriserie sequestrata ad Acerra


    Nell’ambito dell’operazione TITANO sono stati oggetto del sequestro preventivo immobili, beni mobili nella Repubblica di San Marino. Carmine Schiavone e sigismondo Di Puorto tra i primi destinatari dell’ordinanza. QUI SOTTO IL COMUNICATO STAMPA INTEGRALE DELLA DDA DI NAPOLI Aggiornamento 19.16 - L’attività odierna dei Carabinieri del Comando Provinciale di Caserta convenzionalmente denominata “Operazione Titano” è stata condotta […]

    Nell’ambito dell’operazione TITANO sono stati oggetto del sequestro preventivo immobili, beni mobili nella Repubblica di San Marino. Carmine Schiavone e sigismondo Di Puorto tra i primi destinatari dell’ordinanza. QUI SOTTO IL COMUNICATO STAMPA INTEGRALE DELLA DDA DI NAPOLI

    Aggiornamento 19.16 - L’attività odierna dei Carabinieri del Comando Provinciale di Caserta convenzionalmente denominata “Operazione Titano” è stata condotta dai Sostituti Procuratori Cesare Sirignano, Giovanni Conzo, Antonello Ardituro, Alessandro D’Alessio, Maurizio Giordano, e coordinata dal procuratore aggiunto Federico Cafiero de Raho.

    CLICCA QUI PER LEGGERE IL COMUNICATO STAMPA INTEGRALE DELLA DDA DI NAPOLI

    AGGIORNAMENTO 13,38 – Ecco i 24 arrestati nell’operazione Titano:

    AGGIORNAMENTO 13,13 – Questi i primi nomi degli arresti eseguiti stamattina  durante l’operazione Titano: Ferdinando Raia, Francesco Vallefuoco, Giuseppe Mariniello e Mario Barano.

    Nella foto Raia e Vallefuoco

    AGGIORNAMENTO 10,59 – Cominciano ad emergere i primi nomi relativi all’operazione Titano che prende il nome, appunto, dalla Repubblica di San Marino, epicentro del sistema di riciclaggio dei Casalesi. Due nomi di Persone già in carcere: il primo è quello di Carmine Schiavone, figlio di Francesco Schiavone Sandoka, il secondo quello di Sigismono Di Puori. La ferrari Scaglietti è stata sequestrata ad Acerra.

    Nella foto Barano e Di Puorto

    CASERTA - I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Caserta, già all’alba di stamane, martedì, nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura di Napoli – Direzione Distrettuale Antimafia, hanno eseguito un’ordinanaza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 24 indagati responsabili, a vario titolo, di associazione a delinquere di tipo mafioso e riciclaggio, con l’aggravante del metodo mafioso.

    Nella foto Mariniello

    L’attività investigativa ha permesso di individuare un canale di reimpiego dei capitali illecitamente percepiti attraverso operazioni finanziarie con società di capitali nello stato di San Marino, nonché ricostruire le manovre del sodalizio tese alla creazione di una struttura satellite operativa nelle Marche ed in Emilia Romagna per la gestione in loco degli affari illeciti.

    Nell’ambito dell’operazione, convenzionalmente denominata “Titano”, sono stati oggetto di sequestro preventivo beni mobili ed immobili per un valore di 2 milioni di euro, tra cui una Ferrari modello Scaglietti.

     

    PUBBLICATO IL: 9 aprile 2013 ALLE ORE 13:14