Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    I cinesi fanno società di capitali a S. Maria a Vico. Blitz di polizia ed Inps nella Paco Srl


    Verifiche a tappeto per controllare la regolarità delle procedure di produzione e di assunzione dei lavoratori. Il lavoro coordinato dagli uomini del commissariato di pubblica sicurezza di Maddaloni MADDALONI –  Nell’ottica della collaborazione tra la Questura di Caserta ed Enti locali finalizzata ad assicurare sul territorio maggiore tutela e legalità, sono state avviate mirate attività […]

    Nelle foto, polizia in azione contro le fabbriche cinesi

    Verifiche a tappeto per controllare la regolarità delle procedure di produzione e di assunzione dei lavoratori. Il lavoro coordinato dagli uomini del commissariato di pubblica sicurezza di Maddaloni

    MADDALONI –  Nell’ottica della collaborazione tra la Questura di Caserta ed Enti locali finalizzata ad assicurare sul territorio maggiore tutela e legalità, sono state avviate mirate attività tese a contrastare l’irregolarità delle attività commerciali nella provincia.

    In tale contesto nella giornata di ieri, mercoledì, sono stati effettuati controlli ad attività imprenditoriali presenti nei comuni di Maddaloni, Santa Maria a Vico e limitrofi, congiuntamente da personale della Polizia di Stato appartenente al Commissariato P.S. di Maddaloni diretto dalla dr.ssa Renata Catalano e da Funzionari dell’Ispettorato del Lavoro di Caserta.

    Per un impiego complessivo di circa 10 appartenenti alle Forze dell’ordine e all’INPS.

    E’ stata in particola soggetta a certosino controllo una società di Santa Maria a Vico gestita da cittadini cinesi denominata “Paco Group SF srl”.

    Per l’azienda si è proceduto al controllo della documentazione relativa ai dipendenti presenti, sentiti dalla direzione provinciale del lavoro – servizio ispezione del lavoro, nonchè alla verifica della documentazione amministrative e fiscale.

    E’ stata controllata la regolarità delle posizione lavorative dei lavoratori presenti e la documentazione relativa al soggiorno degli stessi tutti cinesi.

    Nei prossimi giorni proseguirà l’attività di controllo della documentazione relativa all’attività svolta al fine di accertare eventuali ulteriori situazioni di irregolarità.

    PUBBLICATO IL: 7 febbraio 2013 ALLE ORE 12:44