Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Ha ferito e mandato in ospedale una donna indifesa di GRAZZANISE per strapparle la collana: arrestato 28enne


    E’ stato catturato dai carabinieri della locale stazione Nella mattinata odierna, i Carabinieri della Stazione di Grazzanise, hanno eseguito nella provincia di Napoli, una ordinanza applicativa di custodia cautelare in carcere, nei confronti di Darko Djordjevic  28enne  nato in Serbia e domiciliato in Napoli, presso il campo nomadi di Scampia; responsabile, unitamente a complici in corso di […]

    E’ stato catturato dai carabinieri della locale stazione

    Nella mattinata odierna, i Carabinieri della Stazione di Grazzanise, hanno eseguito nella provincia di Napoli, una ordinanza applicativa di custodia cautelare in carcere, nei confronti di Darko Djordjevic  28enne  nato in Serbia e domiciliato in Napoli, presso il campo nomadi di Scampia; responsabile, unitamente a complici in corso di identificazione, di rapina in abitazione, su provvedimento emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di S. Maria Capua Vetere, su conforme richiesta della Procura della Repubblica di S. Maria Capua Vetere, Proc. Agg. Dr. Luigi Gay e Sost. Proc. Dr.ssa Patrizia Dongiacomo.

    L’attività investigativa, trae le sue origini da una rapina commessa in Grazzanise nella serata del 06 luglio 2013 nei confronti di una coppia di coniugi. Le vittime, all’atto di rientrare nella propria abitazione, nell’aprire la porta d’ingresso, si imbattevano in due soggetti che ne uscivano frettolosamente. Nel tentativo di bloccare i malfattori, la donna veniva scaraventata a terra e le veniva strappata una collana in oro. I malfattori si allontanavano quindi a bordo di autovettura di colore grigio. A seguito delle lesioni riportate, la parte offesa necessitava del trasporto presso il pronto soccorso dell’ospedale di Castel Volturno per le cure del caso.

    A seguito di denuncia sporta presso i Carabinieri della stazione di Grazzanise e sulla scorta della descrizione del veicolo, si provvedeva ad avviare una più ampia attività investigativa, che consentiva di accertare che, con la medesima autovettura, erano stati commessi ulteriori eventi delittuosi nella provincia di Napoli. Da una accurata ricostruzione dei tabulati telefonici, nonché dello stato dei luoghi e con l’ausilio di  individuazioni fotografiche e di cose, si è addivenuti all’identificazione del malfattore.

    L’analisi investigativa ha consentito inoltre di accertare che l’indagato, che in passato aveva fornito varie false generalità alle FF.PP. nel periodo della commissione della rapina in questione era colpito da altro provvedimento di cattura pendente nell’ambito di procedimento sempre per delitti contro il patrimonio.

    L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato associato alla casa circondariale di Napoli – Poggioreale, a  disposizione del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di S. Maria Capua Vetere.

    Il provvedimento eseguito in data odierna, rientra nell’ambito nel quadro di una serie di attività svolte da quest’Arma e coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria  Capua Vetere, volte al contrasto del pericoloso fenomeno dei furti e delle rapine in abitazione nella giurisdizione.

    PUBBLICATO IL: 2 ottobre 2013 ALLE ORE 13:24