Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    FALCIANO, Bilancio positivo per i primi due anni di Amministrazione Santoro. Il primo cittadino zittisce “i franchi tiratori”


    Il capogruppo della Lista Gabbiano sempre più fiducioso nella costruzione del nuovo cimitero In questo periodo di crisi generale, prendersela con l’Amministrazione locale è un po’ come sparare contro la croce rossa: questo è il pensiero, ridotto ai minimi termini, di Santoro sindaco di Falciano del massico. Nell’intervista rilasciata, il primo cittadino, ci tiene ad […]

    Il capogruppo della Lista Gabbiano sempre più fiducioso nella costruzione del nuovo cimitero

    In questo periodo di crisi generale, prendersela con l’Amministrazione locale è un po’ come sparare contro la croce rossa: questo è il pensiero, ridotto ai minimi termini, di Santoro sindaco di Falciano del massico.

    Nell’intervista rilasciata, il primo cittadino, ci tiene ad esternare, con grande soddisfazione, i risultati ottenuti dal suo staff in questi quasi due anni di governo. Santoro parla dell’aggiudicazione, in poco tempo, di finanziamenti importanti per la riqualificazione dei percorsi turistici e dell’impianto idrogeologico di Monte Massico; dell’appalto per le rotonde di via Direttissima e quella della strada provinciale per Carinola; dell’ampliamento dell’illuminazione pubblica e della riapertura della villa comunale. E’ convinto dell’ottimo lavoro svolto per l’ampliamento del parcheggio di via Ponticelli, dotato di due entrate per agevolare il passaggio degli alunni del polo scolastico. Stesso discorso per la strada che ora collega via Vellaria con la strada provinciale.

    Passiamo alla questione cimitero. Giosuè Santoro è sempre più convinto che la strada da percorrere è quella dell’autonomia: niente ripensamenti e nessun passo indietro. Dopo le delibere e i dovuti tempi e passaggi tecnici, verrà richiesto l’appalto in autofinanziamento, cosicché i cittadini potranno, poi, comprare i loculi. Respinte al mittente le continue critiche sulla postazione del nuovo cimitero: “i lotti sono a 1300 metri dal lago, meno dei metri che separa l’area dell’oasi naturale da quella dell’area Pip, costruita, dalla precedente Amministrazione, criteri industriali”, afferma Santoro. Un ultimo appunto riguarda la domanda per il mantenimento della sezione del Giudice di pace: “l’adesione è stata approvata in consiglio comunale, l’abbiamo fatto prima di Schiappa a Mondragone, e la nostra quota si aggira intorno ai 12 mila euro”.

    Antonio Caputo

    PUBBLICATO IL: 18 febbraio 2014 ALLE ORE 15:52