Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    EX POLIZIOTTO SOSPESO DAL SERVIZIO nasconde nelle mutande 35 grammi di cocaina, acciuffato dagli agenti della Squadra Mobile al casello di CASERTA SUD


    Dopo averlo individuato a bordo di una Ford Fiesta ne è scaturito un inseguimento fino a MARCIANISE.  CASERTA - Nel pomeriggio di oggi, sabato, la Sezione Antidroga della Squadra Mobile di Caserta, diretta dal Vice Questore dr. Alessandro Tocco, ha arrestato in flagranza di reato, per detenzione di sostanze stupefacenti del tipo cocaina,  Mauro Annunciata, […]

    Nella foto a sinistra Mauro Annunziata

    Dopo averlo individuato a bordo di una Ford Fiesta ne è scaturito un inseguimento fino a MARCIANISE. 

    CASERTA - Nel pomeriggio di oggi, sabato, la Sezione Antidroga della Squadra Mobile di Caserta, diretta dal Vice Questore dr. Alessandro Tocco, ha arrestato in flagranza di reato, per detenzione di sostanze stupefacenti del tipo cocaina,  Mauro Annunciata, nato a Napoli il 18.12.1966, res. a S. Marco Evangelista, coniugato, pregiudicato. In particolare, gli investigatori erano impegnati in servizi antidroga, predisposti ordinariamente ed in particolare nei fine settimana, nei pressi del casello autostradale di Caserta Sud, sicuro luogo di transito di trafficanti e spacciatori che si approvvigionano nel napoletano.

    Mentre i poliziotti controllavano le vetture in transito, gli agenti hanno notato il passaggio di una Ford Fiesta, risultata intestata ad Annunziata, che velocemente stava attraversando la barriera autostradale  zigzagando tra i veicoli in transito. Ne è scaturito un inseguimento finito in pieno territorio del comune di Marcianise.  Gli uomini della Squadra Mobile sono riusciti ha scoprire , occultata nelle parti intime del sospettato,  una busta sottovuoto, contenente “una pietra” di sostanza solida risultata essere al narcotest della purissima cocaina, per un peso di circa 35 grammi, destinata verosimilmente ad essere ulteriormente tagliata, confezionata in dosi e immessa sul mercato del capoluogo. Poi, ormai rassegnato al suo destino, il pusher ha confessato di essere anch’egli un appartenente alla Polizia di Stato, ma di essere da tempo sospeso dal servizio in quanto indagato per reati contro la persona ed il patrimonio. Infatti, successive verifiche permesso di appurare che l’uomo è stato denunciato per violenza privata, truffa, detenzione abusiva di munizioni ed uso di atto falso.

    Quello odierno è il terzo arresto per detenzione di stupefacenti operato nell’arco dell’ultima settimana dalla Sezione “Narcotici” della Squadra Mobile di Caserta che, solo due giorni fa, aveva sequestrato anche un ingente quantitativo, circa 5 kg., di hascisc destinato anch’esso alle “piazze di spaccio” casertane.

    PUBBLICATO IL: 5 ottobre 2013 ALLE ORE 20:28