Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Estorsioni al Chocolate Café di SANTA MARIA A VICO, domiciliari per "U Tiffitone"


    L’ordine eseguito dagli agenti del commissariato di Maddaloni dopo il verdetto del Riesame SANTA MARIA A VICO - Gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Investigativa del Commissariato P.S. di Maddaloni diretto da Renata Catalano e coordinato dal vice sostituto Commissario Vito Esposito, dopo articolate indagini ha tratto in arresto,  Egidio Affinita, pregiudicato 36 […]

    Nella foto, Egidio Affinita

    L’ordine eseguito dagli agenti del commissariato di Maddaloni dopo il verdetto del Riesame

    SANTA MARIA A VICO - Gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Investigativa del Commissariato P.S. di Maddaloni diretto da Renata Catalano e coordinato dal vice sostituto Commissario Vito Esposito, dopo articolate indagini ha tratto in arresto,  Egidio Affinita, pregiudicato 36 enne, in esecuzione all’Ordinanza di Custodia Cautelare  egli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale ufficio del Riesame di Napoli, perché ritenuto responsabile, in concorso con alcuni complici della rapina ed estorsione con minacce prolungate e lesioni aggravate,  consumata il 12 dicembre 2011 ai danni del titolare del Bar “Chocolate Cafè” di Santa Maria a Vico.

    Il titolare della caffetteria, nel corso della denuncia sporta presso i carabinieri del posto, ha fornito ai militari dettagliate informazioni sugli autori dell’estorsione subita. In seguito ai primi accertamenti fu individuato Affinita, meglio noto in zona con il soprannome di “U TIFFITONE”.

    Affinita dopo le incombenze di rito è stato ristretto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

    Proseguono le indagini per assicurare alla giustizia anche i complici del pregiudicato.

    PUBBLICATO IL: 8 marzo 2013 ALLE ORE 13:43