Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    AGG. ORE 14.00 – ESCLUSIVISSIMA MONDRAGONE – IL NOME – Trovato il cadavere del 39enne annegato nel fiume Agnena


      Sul posto stanno operando i vigili del fuoco e i carabinieri della locale Compagnia. Solo l’esame autoptico potrà svelare, in ogni caso le cause del decesso di Max Ive  Agg. 14.00 – Nella mattinata di oggi, come annunciato nel nostro primo lancio esclusivo a Mondragone, in località Pescopagano, lungo tratto finale del fiume Agnena, i carabinieri […]

     

    Sul posto stanno operando i vigili del fuoco e i carabinieri della locale Compagnia. Solo l’esame autoptico potrà svelare, in ogni caso le cause del decesso

    di Max Ive

     Agg. 14.00 – Nella mattinata di oggi, come annunciato nel nostro primo lancio esclusivo a Mondragone, in località Pescopagano, lungo tratto finale del fiume Agnena, i carabinieri della locale compagnia, con l’ausilio dalla Guardia Costiera, dai sommozzatori dei vigili del fuoco e dalla Polizia di Stato al termine di attività di ricerca, hanno rinvenuto il corpo senza vita di Vasile Ustoroi, 39enne di origine romeno, bracciante agricolo. L’uomo il 15 dicembre scorso. nel corso della notte, per cause tutt’ora in corso di accertamento, mentre stava percorrendo la strada adiacente al corso d’acqua dell’Agnena con la bici, è caduto nelle acque scomparendo all’interno del corso fluviale. La salma è stata traslata presso istituto di medicina legale di Caserta per il successivo esame autoptico.

     

    QUI SOTTO L’ARTICOLO DI STAMANE DOMENICA ORE 10.00

    MONDRAGONE – E’ trascorsa poco più di una settimana da quando fu lanciata la notizia della scomparsa di un immigrato nelle acque dell’Agnena, il corso d’acqua che divide Mondragone da Pescopagano.

    Stamane, domenica, il nucleo sommozzatori dei Vigili del Fuoco, i carabinieri della Compagnia di Mondragone, e il personale specializzato della Capitaneria di Porto, sarebbero riusciti ad individuare il cadavere di un uomo celato nelle acque appunto dell’Agnena. Usiamo il condizionale in quanto quelle che pubblichiamo sono le prime indiscrezioni raccolte.

    In questi istanti si sta tentando di recuperare il corpo, che presumibilmente apparterrebbe al 39enne che a bordo della sua bici, poco più di una settimana fa finì in piena notte nelle acque del torrente.

    Ovviamente si attendono conferme, e nel momento in cui sarà recuperato il cadavere, lo stesso sarà sottoposto ad esame autoptico per comprendere realmente le cause del decesso.


    PUBBLICATO IL: 22 dicembre 2013 ALLE ORE 10:26