Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Esclusiva / Toh, chi si rivede: Gianfranco Alois, facilitatore, per conto dell’Edison della centrale a Turbogas di Presenzano


    Clima rovente nell’altro casertano, ma sotto traccia ben lavora per allentare le tensioni e per ridurre eventuali veti decisivi l’uomo che per 5 anni Bassolino mise al vertice delle attività produttive della Regione e che per poco non è diventato sindaco di Caserta Caserta - Spunta fuori un altro nome importante, della serie, “Toh, chi […]

    Nelle foto, da sinistra, una centrale Turbogas e l’ex assessore regionale Gianfranco Alois

    Clima rovente nell’altro casertano, ma sotto traccia ben lavora per allentare le tensioni e per ridurre eventuali veti decisivi l’uomo che per 5 anni Bassolino mise al vertice delle attività produttive della Regione e che per poco non è diventato sindaco di Caserta

    Caserta - Spunta fuori un altro nome importante, della serie, “Toh, chi si rivede“, nella vicenda della nuova centrale a Turbogas di Presenzano, che la Edison si appresta a costruire con la benedizione del sindaco D’Errico e della sua maggioranza e tra le proteste della minoranza e dell’intera cittadinanza di Vairano Patenora, sindaco in testa. Il nome noto, da tempo scomparso dalle cronache della politica e dell’economia è quello di Gianfranco Alois, ex vicesindaco della città di Caserta, per un soffio battuto sia alle primarie, che alle “secondarie” da Nicodemo Petteruti alle elezioni amministrative del 2006.

    Ma Gianfranco Alois è stato, per cinque anni, soprattutto l’assessore alle Attività produttive di Antonio Bassolino. Ed in questo periodo ha maturato una serie di rapporti importantissimi ed autorevolissimi, che gli consentono oggi, di svolgere l’azione di facilitatore per conto della Edison, su affari mastodontici, come quello della centrale Termoelettrica.

    In questa vicenda, Casertace, che non ha ancora forza e struttura per occuparsi sistematicamente di territori così lontani dal capoluogo, ha accolto nei giorni scorsi gli interventi e le cronache della collega sparanisana Carmen Testa.

    Ma ora, con questa cosa di Alois, il naso ce lo vogliamo ficcare anche noi.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 8 ottobre 2012 ALLE ORE 18:02