Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Esclusiva / S. Maria Capua Vetere – I nomi di chi si ingrossa il portafoglio con i soldi del Comune. Pioggia di danaro sui soliti noti. Ma Cosenza quanto avrà incassato a fine anno?


      Nel viaggio che abbiamo cominciato ieri, analizzando l’altra incredibile serie di sprechi per circa 400mila euro nel mese di ottobre, trova spazio anche il racconto del solito contributo-elemosina da a un cittadino qualsiasi a totale discrezione del sindaco. Santa Maria Capua Vetere – E anche nel mese scorso la premiata ditta multiservizi di Andrea […]

    Nella foto, il trio, Di Muro, Mattucci e Stellato

     

    Nel viaggio che abbiamo cominciato ieri, analizzando l’altra incredibile serie di sprechi per circa 400mila euro nel mese di ottobre, trova spazio anche il racconto del solito contributo-elemosina da a un cittadino qualsiasi a totale discrezione del sindaco.

    Santa Maria Capua Vetere – E anche nel mese scorso la premiata ditta multiservizi di Andrea Cosenza (un parente candidato nelle liste di Di Muro alle ultime elezioni comunali)  si portò a casa quasi 25mila euro. Puntuale come il sorgere del sole questa impresa fa il pieno di quattrini ogni mese, sempre e comunque grazie ad incarichi diretti che gli vengono assegnati, in pratica, brevi manu, dall’amministrazione comunale di Santa Maria Capua Vetere. E sarebbe veramente interessante effettuare un computo complessivo di quanto Cosenza avrà guadagnato alla fine dell’anno 2012.

    Sicuramente una cifra non lontana dai 200mila euro per vari servizietti: si va, giusto per rimanere agli esempi di ottobre, dai 13mila euro per i lavori di somma urgenza per la sostituzione di 4 porte in ferro all’uscita dello stadio Piccirillo, ai 1147 euro per l’immancabile riparazione della condotta idrica di via Galatina, passando per i 5.673 euro intascati per lavoretti vari come: lo sgombero  e il trasporto di rifiuti di materiale e suppellettili, nonchè l’eliminazione delle tubazioni e il rifacimento dell’intonaco dei locali da adibire ad ufficio affissione, nell’ex mulino Buffolano.

    Nel nostro viaggio periodico che dedichiamo all’analisi degli sprechi che il Comune di Santa Maria Capua Vetere compensa caricando di tasse i cittadini, appoggiamo la lente di ingrandimento sul logo di un’altra impresa iper incaricata: Elpidio Valentino Snc. Roba, evidentemente, di eccellenza internazionale, in termini di elettricisti, dato che in un solo mese ha beccato più di 30mila euro per verifiche ed interventi del sistema elettrico in diversi uffici comunali.

    E per oggi ci fermiamo qui, ma vi annunciamo che il tragitto è lungo e altre nuove vi racconteremo.

    Post scriptum, già, dimenticavamo: anche nel mese di ottobre l’amministrazione comunale di Santa Maria Capua Vetere utilizza danaro pubblico per elargire contributi discrezionali a persone fisiche. Una volta, l’Eca era un sistema organizzato e, quanto meno, c’era un meccanismo di rotazione codificato per assegnare contributi a persone disagiate.

    Oggi, invece, Biagio di Muro fa così: si sveglia la mattina, chiama un dirigente e ordina: date x euro a quel tizio lì. Ad ottobre lo ha fatto con Antonio Feola. Per lui 200 euro. cose da pazzi!

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 9 novembre 2012 ALLE ORE 17:01