Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Esclusiva / S. Maria C.V. – Incontro segreto tra il sindaco Di Muro e Massimo Grimaldi. C’erano anche i sammaritani. Ma il consigliere Nuovo Psi ha chiesto il permesso a Paolo Romano?


      E’ avvenuto venerdì. C’erano anche Munno, Simone, Barbato, De Lucia e De Riso. Qualcuno ipotizza una strategia per mettere nell’angolo Stellato e Leone, ma i conti non tornano rispetto a quello che sta succedendo dentro e attorno al Comune. Santa Maria Capua Vetere – Chissà se Massimo Grimaldi, in virtù della forte collaborazione politica e […]

    Nelle foto, da sinistra, Grimaldi, Di Muro e Giuseppe Barbato

     

    E’ avvenuto venerdì. C’erano anche Munno, Simone, Barbato, De Lucia e De Riso. Qualcuno ipotizza una strategia per mettere nell’angolo Stellato e Leone, ma i conti non tornano rispetto a quello che sta succedendo dentro e attorno al Comune.

    Santa Maria Capua Vetere – Chissà se Massimo Grimaldi, in virtù della forte collaborazione politica e istituzionale, stretta con il presidente del Consiglio regionale Paolo Romano, ha avvertito quest’ultimo del lungo colloquio che ha avuto venerdì scorso con il sindaco Biagio Di Muro alla presenza di Paolo De Riso e di 4 consiglieri comunali ed esponenti del gruppo I Sammaritani, Munno, Simone, Barbato e De Lucia. Si sa quanto Romano tenga alla piazza di Santa Maria Capua Vetere e tenga alla tenuta di un’opposizione senza se e senza ma al sindaco Di Muro, che il nuovo Psì, invece, come ha dimostrato il caso dell’addio di Gaetano Di Monaco e il caso della nomina dei revisori dei conti, fa all’acqua di… garofani.

    Qualcuno ha azzardato l’idea di un tentativo di creare un nocciolo duro centrista, aprendo anche a componenti della minoranza, allo scopo di mettere in difficoltà la tracimante influenza che i vari Stellato e Leone esercitano, ormai, sull’amministrazione cittadina.

    L’ipotesi piuttosto acrobatica, dato che il cuscinetto efficientissimo tra Biagio e Luigi Di Muro, e Giuseppe Stellato è costituito dall’ex europarlamentare Franco Lamanna, imparentato sia con i primi, che con il secondo e che attraverso i nipoti, il primo portavoce e addetto stampa, la seconda ormai impiegatissima e persona di fiducia della segreteria del sindaco, controlla tutti i gangli più importanti del Comune.

    G.G.

    PUBBLICATO IL: 1 ottobre 2012 ALLE ORE 19:25