Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Esclusiva / S. Maria C.V. – … e Massimo Giannetti alle 9 di mattino si incazzò di brutto con il sindaco Di Muro: “Metti i divieti di sosta al cimitero, altrimenti transenno io”. E infatti…


      Impedendo alle auto di parcheggiare su una strada in cui, ordinatamente, non avrebbero determinato alcun fastidio, si è voluto assecondare e favorire l’operazione puramente speculativa della coop dei Giannetti. Ecco le foto scatatte verso le 15 di oggi, venerdì 2 novembre. Scene imbarazzanti stamattina, alla presenza del comandante dei vigili urbani   Santa Maria […]

    Nella foto in alto e in quella in basso, le transenne che impediscono il parcheggio nella zona del cimitero, costringendo i visitatori a portare l’auto nelle aree a pagamento gestite dalla famiglia Giannetti

     

    Impedendo alle auto di parcheggiare su una strada in cui, ordinatamente, non avrebbero determinato alcun fastidio, si è voluto assecondare e favorire l’operazione puramente speculativa della coop dei Giannetti. Ecco le foto scatatte verso le 15 di oggi, venerdì 2 novembre. Scene imbarazzanti stamattina, alla presenza del comandante dei vigili urbani

     

    Santa Maria Capua Vetere - Se tu amministrazione comunale metti al centro delle tue opzioni di governo della città, in relazione a fatti importanti, come quelli relativi alla gestione dei parcheggi a pagamento, gente come Massimo Giannetti, Gerardo Giannetti, la famiglia Giannetti, per carità, tutte persone degne di rispetto, ma con una concezione della vita, con una cognizione delle cose, diciamo così, un po’ naif, ti capita pure, come è capitato stamattina, che un Massimo Giannetti, imperversi nella zona del cimitero distribuendo rimbrotti a destra e a manca, prendendosela con i vigili urbani e con il sindaco Di Muro, reo, quest’ultimo a suo dire, di non aver installato i segnali mobili di divieto di sosta nella zona antistante al cimitero.

    Me li aveva promessi i divieti… mo’ perchè non lo fa… a allora, mo’ sai che faccio, le transenne le metto io…“.

    E le transenne le hanno messe sul serio i Giannetti, che sono gente organizzata, con tanti ragazzuoli a loro disposizione. Vigili urbani e comandante impotenti e imbarazzati, di fronte a quella dimostrazione di efficienza teutonica. Fatto sta che alle 11 nessuno poteva parcheggiare più al di fuori dell’area di sosta a pagamento, gestita, ad un euro e mezzo all’ora, come abbiamo scritto in questi giorni in larga esclusiva dalla cooperativa dei Giannetti, che si sono aggiudicati, a mani basse, l’appalto, dato che sono stati, chissà perchè gli unici a rispondere al bando.

    Così vanno le cose a Santa Maria Capua Vetere. Vanno come è precisamente descritto dalle fotografie che abbiamo scattato verso le 15 di oggi, venerdì 2 novembre, nel nuovo feudo della famiglia Giannetti.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 2 novembre 2012 ALLE ORE 15:55