Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ORE 18,08 – ESCLUSIVA S. MARIA C.V. – CAMORRA, sequestrati tutti i beni del consigliere comunale Alfonso Salzillo


      Con un atto diverso dall’ordinanza in cui è stata rigettata dal Gip la richiesta di arresto, con conseguente ricorso della Dda al Riesame, stavolta la procura Antimafia napoletana ha chiesto ed ottenuto la misura cautelare. Sottochiave beni immobili, mobili, partecipazioni societarie, conti correnti etc.  SANTA MARIA CAPUA VETERE – Alfonso Salzillo continua beatamente, nel silenzio […]

    Nelle foto, da sinistra, il consigliere Alfonso Salzillo e il trio Stellato, Di Muro e Mattucci

     

    Con un atto diverso dall’ordinanza in cui è stata rigettata dal Gip la richiesta di arresto, con conseguente ricorso della Dda al Riesame, stavolta la procura Antimafia napoletana ha chiesto ed ottenuto la misura cautelare. Sottochiave beni immobili, mobili, partecipazioni societarie, conti correnti etc. 

    SANTA MARIA CAPUA VETERE – Alfonso Salzillo continua beatamente, nel silenzio complice e in questo caso corrivo di tutte le forze politiche locali, che evidentemente non possono attaccare Salzillo che è stato vicino, negli anni ad ognuna di queste forze, a svolgere la funzione di consigliere comunale. Tranquillo e sereno con una pesantissima indagine per camorra sul groppone, con un ricorso presentato dalla Dda al tribunale del Riesame contro la decisione del Gip di non arrestarlo nell’ambito della vicenda dell’operazione Normandia 2, continua a fare politica e a rappresentare una parte della città, senza che il sindaco avverta la necessità etica di chiedergli di fare un passo indietro non perchè colpevole di qualche cosa, ma perchè è opportuno che un rappresentante del popolo si defili in situazione come questa in attesa che la sua posizione sia chiarita.

    E siamo sicuri che l’enorme faccia di bronzo che rappresenta tutta la politica sammaritana non farà una piega di fronte a quest’altra notizia che Casertace è in grado di darvi in esclusiva: con un provvedimento distinto da quello della prima ordinanza, la Dda ha chiesto e stavolta ottenuto dal Gip il sequestro cautelativo di tutti i beni di Alfonso Salzillo. Beni immobili, mobili, conti correnti, partecipazioni societarie e chi più ne ha più ne metta.

    Ma Santa Maria Capua Vetere tramortita, indifferente, agnostica, ormai dominata da un relativismo etico che affascia anche quella borghesia che non riesce ad esprimere più un’idea, a ipotizzare un impegno per la propria città farà ancora una volta spallucce.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 31 luglio 2013 ALLE ORE 18:11