Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA ORE 14.17 – Rapinarono l’auto alla compagna di Hamsik, condannati tre banditi


      La donna è stata difesa dall’avvocato Nando Letizia. I malviventi le portarono via con l’uso di una pistola puntata sulla pancia, anche la borsetta e l’orologio. La nota giocatrice di Pallamano era anche in stato di gravidanza   CASTEL VOLTURNO – Sono stati tutti condannati i responsabili della rapina consumata ai danni di Martina […]

    Nella foto, Marek Hamsik con la compagna Martina Franova

     

    La donna è stata difesa dall’avvocato Nando Letizia. I malviventi le portarono via con l’uso di una pistola puntata sulla pancia, anche la borsetta e l’orologio. La nota giocatrice di Pallamano era anche in stato di gravidanza

     

    CASTEL VOLTURNO – Sono stati tutti condannati i responsabili della rapina consumata ai danni di Martina Franova compagna del noto calciatore del Napoli, Marek Hamsik. Sono trascorsi, infatti 1 anno e 7 mesi dall’episodio criminoso avvenuto il 22 novemre 2011  in via Lago Patria, stradina posta a confine tra i territori di Castel Volturno e di Lago Patria di Giugliano.

    Alla donna, per giunta all’ottavo mese di gravidanza, fu puntata sul ventre, da alcuni malviventi appartenenti ad un gruppo di 8 rapinatori, poi arrestati dagli agenti del commissariato di Polizia di Giugliano, una pistola al fine di intimidirla e farsi consegnare la Bmw X6, la borsa e l’orologio.

    Pochi minuti fa, (sono le 14.17 mentre scriviamo) il Gup del tribunale di Napoli, la dott.ssa Taglialatela, al termine del processo con rito abbreviato ha pronunciato una sentenza di condanna che prevede  6 anni di reclusione per Gaetano Sollo , 4 anni e 8 mesi di carcere a Salvatore Diana e 5 anni e 4 mesi di reclusione a Giovanni Cervicato. Tutti e tre erano accusati di rapina, lesioni personali,  porto illegale di armi da sparo e favoreggiamento.

    La compagna di Hamsik è stata rappresentata in aula dall’avvocato della parte offesa, Nando Letizia. Fra 90 giorni si conosceranno le motivazioni della sentenza.

    Massimiliano Ive

     

     

     

     

     

    PUBBLICATO IL: 16 luglio 2013 ALLE ORE 14:35