Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Agg.17.50 – ESCLUSIVA MONDRAGONE – IL CASO PESCOPAGANO approda in Assise. Ecco il testo integrale dell’interrogazione degli 8 consiglieri di opposizione


      IN CALCE ALL’ARTICOLO tutte le domande che saranno poste al sindaco e alla giunta su “Bandiera Blu”, condoni edilizi, interventi urbanistici, censimento degli stranieri, e raccolta differenziata all’anno zero in un contesto territoriale completamente abbandonato e oggetto anche di inchieste di camorra di Massimiliano Ive   Agg.17.50 – Abbiamo appreso in questo istante che […]

    La minoranza consiliare in conferenza

     

    IN CALCE ALL’ARTICOLO tutte le domande che saranno poste al sindaco e alla giunta su “Bandiera Blu”, condoni edilizi, interventi urbanistici, censimento degli stranieri, e raccolta differenziata all’anno zero in un contesto territoriale completamente abbandonato e oggetto anche di inchieste di camorra

    di Massimiliano Ive

     

    Agg.17.50 – Abbiamo appreso in questo istante che l’interrogazione su Pescopagano è stata firmata anche dal consigliere Carmine Del Prete – questo per dovere di cronaca. Quindi a breve Marquez riceverà ufficialmente il documento su cui il Consiglio comunale di Mondragone si confronterà

    MONDRAGONE – Come avevamo promesso nei giorni scorsi e come ci è stato chiesto da numerosi lettori di Pescopagano di Mondragone che vogliono conoscere quali risposte il mondo politico locale intende dare su questa frazione abbandonata a se stessa e che negli ultimi giorni è stata oggetto delle cronache locali per l’arresto del guardiano, Lorenzo Cipriani, cognato del vicesindaco Pd, Anna Barbato, accusato dalla Dda di associazione mafiosa riguardo una remota vicenda di tangenti chieste alla ditta che eseguì gli allacci alle condotte idriche, possiamo pubblicare in esclusiva la bozza dell’interrogazione consiliare che i rappresentanti dell’opposizione hanno sottoscritto.

    Nelle prossime ore, il testo dell’interrogazione, sarà anche consegnato al presidente del Consiglio, Pasquale Marquez al fine di inserirlo tra gli argomenti del prossimo consiglio comunale. Occorrerà ancora qualche ora, in quanto alle firme dei consiglieri Giuseppe Piazza, Luigi Beatrice, Alessandro Pagliaro, Luigi Mascolo, Agostino Napolitano detto Gerardo, Michele Conte e Fabio Gallo, manca quella dell’esponente di Io Amo Mondragone confluito nel Pd, Carmine Del Prete.

    Il consigliere che ha surrogato Mario Fusco, nelle prossime ore comunque dovrebbe firmare il documento…

    Nel contempo cosa chiedono i consiglieri di opposizione al sindaco Schiappa e all’amministrazione comunale? Chiedono dati, informazioni e fatti riguardo le seguenti vicende: Grande Progetto Bandiera Blu, raccolta differenziata ancora all’anno zero, condoni edilizi, interventi urbanistici, censimento extracomunitari e cittadini comunitari e via discorrendo.

    Staremo a vedere nei prossimi giorni come evolverà il dibattito politico al riguardo.

     

    QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DELL’INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI DI OPPOSIZIONE

     

     

     

     

    Al Presidente del Consiglio Comunale di Mondragone

    OGGETTO: Interpellanza Consiliare sulle problematiche inerenti il quartiere “Pescopagano”

    ai sensi dell’art.22 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale

    I sottoscritti Consiglieri comunali, chiedono di inserire all’ordine del

    giorno del prossimo Consiglio comunale l’interpellanza in oggetto.

    PREMESSO:

    • Che negli anni sessanta del secolo scorso veniva proposto al Comune di Mondragone,

    da parte del proprietario conte Gaetano Pavoncelli, la realizzazione di una

    lottizzazione alla località “Torre di Pescopagano”, a confine con il Comune di Castel

    • Che nelle more dell’approvazione della richiesta di lottizzazione il Comune di

    Mondragone rilasciava alcune Licenze Edilizie;

    • Che a seguito della promulgazione della Legge n°765/’67 (c.d. Legge “Ponte”, nome

    mutuato dal suo promotore) la proposta di lottizzazione fu respinta non essendo

    dotato il Comune di Mondragone, allora, di alcun strumento urbanistico;

    • Che nonostante la bocciatura dell’Ente comunale, la proprietà realizzò lo stesso il

    comparto così come da progetto ma senza la presenza dei servizi essenziali quali le

    reti fognarie, idriche e di illuminazione;

    • Che nel progetto era previsto anche uno spazio per la realizzazione di una chiesa;

    • Che il Comune di Mondragone ha rilasciato la concessione edilizia per l’edificazione

    di una chiesa con annesso convento sul suolo donato dalla proprietà alla curia;

    • Che dalla data di realizzazione della lottizzazione ad oggi non è stata eseguita alcuna

    manutenzione alle opere realizzate, eccezion fatta per un piccolo tratto della strada

    dell’ingresso secondario eseguita dal Comune di Mondragone agli inizi degli anni

    • Che il rione versa in uno stato di assoluto degrado e abbandono, con

    l’Amministrazione comunale che effettua la raccolta dei rifiuti a singhiozzo e con

    cumuli di rifiuti di ogni specie abbandonati agli angoli di molte strade;

    • Che il Piano Regolatore Generale vigente del Comune di Mondragone prevede

    per la località Pescopagano la sua riqualificazione attraverso un P.U.E. cioè Piano

    Urbanistico Esecutivo di iniziativa pubblica o privata;

    • Che in atto un progetto Regionale di recupero e riqualificazione del Litorale Domitio,

    grazie a fondi messi a disposizione dalla Comunità Europea, denominato “Grande

    Progetto Bandiera Blu” tra cui vi rientra anche Pescopagano;

    • Che, ad oggi, l’Amministrazione Comunale Schiappa non ha intrapreso alcuna

    iniziativa volta a favorire il recupero del degrado sociale, economico e ambientale in

    cui versa la località Pescopagano.

    Tutto ciò premesso, i sottoscritti Consiglieri comunali INTERPELLANO il Sindaco e/o

    l’Assessore competente per sapere:

     

    1) Cosa prevede nel concreto l’attuazione del programma della Bandiera Blu per il

    quartiere Pescopagano?

    2)Quando si presume l’inizio dei lavori delle opere previste dalla Bandiera Blu ed

    entro quanto tempo gli stessi saranno ultimati?

    3) Perché l’Amministrazione Schiappa – ad oggi – non ha intrapreso alcuna iniziativa

    a favore del rione, atteso che la Bandiera Blu è precedente all’insediamento della

    maggioranza Schiappa?

    4) Quante sono le domande di condono edilizio presentate presso l’Ufficio Tecnico

    Comunale da parte di proprietari di immobili di Pescopagano?

    5) I proprietari di immobili che hanno presentato istanza di condono edilizio hanno

    versato regolarmente nelle casse comunali quanto dovuto in termini di oneri?

    6) Quali sono i motivi ostativi per cui la raccolta dei rifiuti urbani non avviene

    7) Quali sono i veri motivi per cui in località Pescopagano non è mai partita

    effettivamente la raccolta differenziata così come attuata nel resto della città di Mondragone

    8) L’Ufficio Servizi Sociali dell’Ente ha un quadro chiaro e preciso di quante siano le

    famiglie di comunitari e di extra comunitari residenti nel rione e quante di esse sono

    in uno stato di disagio sociale ed economico?

    9) Quali sono state le politiche di integrazione sociale fin qui adottate

    dall’Amministrazione Schiappa nel rapporto con i cittadini comunitari ed extra comunitari

    10 ) Quali sono i motivi ostativi per cui ’Amministrazione non ha previsto il controllo e

    la sorveglianza del quartiere attraverso una presenza fissa degli agenti della polizia

    municipale, al fine anche di scongiurare lo sversamento incontrollato di rifiuti di

    I Consiglieri comunali di opposizione

    PUBBLICATO IL: 6 dicembre 2013 ALLE ORE 17:35