Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA- MONDRAGONE – Raid da guerriglia contro le luminarie della festa di San Michele nel rione S. Angelo. Don Guttoriello: “Camorristi vergognatevi”


        Le luminarie del quartiere mondragonese di ” Sant’Angelo” sono state distrutte nella nottata di ieri, quando ormai la festa rionale della “fagiolata” era terminata. Il parroco si ribella. La vicinanza di Fardella e Taglialatela   di Walter De Rosa   MONDRAGONE- Tanto lavoro, tanta gioia, tanta tradizione. Ma soprattutto tanta fede. Nella fagiolata […]

    le foto dell’assalto alle luminarie nella nottata di ieri a Sant’Angelo

     

    da sinistra, Don Roberto Guttoriello, Pasquale Fardella e Antonio Taglialatela

     

    Le luminarie del quartiere mondragonese di ” Sant’Angelo” sono state distrutte nella nottata di ieri, quando ormai la festa rionale della “fagiolata” era terminata. Il parroco si ribella. La vicinanza di Fardella e Taglialatela

     

    di

    Walter De Rosa

     

    MONDRAGONE- Tanto lavoro, tanta gioia, tanta tradizione. Ma soprattutto tanta fede. Nella fagiolata mondragonese, sono racchiusi anni di storia.

    Un gruppo di vandali, nella nottata di ieri, hanno trascinato nell’amarezza l’intero quartiere di Sant’Angelo distruggendo le luminarie festose installate in occasione dei tre giorni di festeggiamenti.

    Ci piange il cuore.

    Stamattina, alle ore 07:32, la chiamata disperata di Pasquale Fardella, politico locale e noto santangiolese, mi ha scosso: “Walter, vieni a Sant’Angelo, corri, hanno rotto tutti i pali delle luminarie, fai le foto, fai un articolo. È una vergogna quello che è successo. Vieni a vedere”.

    Nella voce di Fardella, lo strazio di un mondragonese che ha visto il la sua città calpestata dall’inciviltà.

    Lo shock è arrivato dopo aver letto le dichiarazione su FACEBOOK del rettore della parrocchia colpita Don Roberto Guttoriello che, indignato, ha così commentato lo scempio : “ Svegliarsi la mattina ed assistere impietrito ad uno scempio commesso dalla criminalità che tira fuori gli artigli per interessi disattesi è a dir poco vergognoso! Non è possibile che un popolo con tante potenzialità, positività e propositività venga continuamente mortificato da un manipolo di scellerati e briganti che hanno per Dio il denaro e per futuro l’Inferno! Questi demoni potranno distruggere tutto, anche la vita fisica, ma non potranno mai spezzare la speranza della rinascita e la certezza che il nostro mondo risorgerà! Il nostro Dio ne è la conferma…camorristi vergognatevi, chiedete perdono ad ogni mondragonese per le continue vessazioni quotidianamente perpetrate e fintanto che siete in tempo, convertitevi! Il giudizio di Dio avverrà anche per voi e sarà senza clemenza per chi non avrà usato misericordia! Agli uomini potrete sfuggire, ma a Lui no!”

     

    Dopo le affermazione di Don Guttoriello, è giunta immediata la solidarietà di numerosi cittadini.

    Antonio Taglialatela, esponente del PSI locale, ha mostrato la sua vicinanza al sacerdote e alla comunità : ” Ti siamo vicini. L’ennesimo gesto da vigliacchi che merita una dura condanna da parte di tutta la nostra Comunità. Desideriamo esprimerti il senso della Nostra vicinanza, istituzionale e personale. L’Amore per la nostra Terra deve proseguire, andare sempre avanti. Con coraggio e l’umiltà di sempre. Con profondo Amore per il prossimo.”

     

    Sono vicino, insieme all’intera redazione di Casertace, alla comunità santangiolese che è stata vittima di un atto vile di vandalismo.

     

    Confidiamo in un intervento della giustizia che sta già indagando sul caso.

     

     

    Di seguito, il post sulla pagina facebook di Don Roberto Guttoriello 

     

    PUBBLICATO IL: 1 ottobre 2013 ALLE ORE 11:45