Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA MONDRAGONE / Ai domiciliari il super corriere del crack della riviera Domizia


      Villoni fu arrestato oltre un anno fa assieme ad altre 20 persone e fu accusato di aver fatto parte dell’associazione armata capeggiata da Marciello & C. L’uomo è stato difeso dall’avvocato Giovanni Zannini   MONDRAGONE - Il Gup del Tribunale di Napoli Dott. Lucarelli ha accolto l’istanza di concessione degli arresti domiciliari avanzata dall’avvocato Giovanni Zannini nell’interesse […]

     

    Villoni fu arrestato oltre un anno fa assieme ad altre 20 persone e fu accusato di aver fatto parte dell’associazione armata capeggiata da Marciello & C. L’uomo è stato difeso dall’avvocato Giovanni Zannini

     

    MONDRAGONE - Il Gup del Tribunale di Napoli Dott. Lucarelli ha accolto l’istanza di concessione degli arresti domiciliari avanzata dall’avvocato Giovanni Zannini nell’interesse di Antonello Villoni, pluripregiudicato mondragonese arrestato oltre un anno fa per il quale, dunque, in data odierna si sono riaperte le porte del carcere.

    Villoni è stato recentemente condannato alla pena di anni 7 di reclusione in quanto ritenuto responsabile di aver fato parte di una associazione armata, capeggiata da Rosario Marciello, quest’ultimo, oggi colaboratore di giustizia e da Mirko Cascarino (reo confesso), egemone nello spaccio di cocaina e crack nella zona di Mondragone. Il gruppo di cui faceva parte il Villoni, inoltre, aveva stretto un patto di esclusiva con il clan mafioso operante sempre nella località litoranea, patto grazie al quale gli era consentito di spacciare, appunto, in regime di monopolio  e dunque senza concorrenti.

    Il ruolo di  Antonello Villoni era quello di recarsi stabilmente a Miano di Napoli ad acquistare la droga per conto del gruppo mondragonese. Droga che poi veniva tagliata, divisa in dosi ed avviata alle piazze di spaccio di giù a mare.

    Il corriere della droga della cittadina rivierasca, unitamente ad altre 20 persone, fu arrestato oltre un anno fa in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del tribunale di Napoli, dott.ssa Di Palma su richiesta del Pm della DDA  Catello Maresca e oggi, quindi ha ottenuto gli arresti domiciliari nel comune di Fiuggi.

    PUBBLICATO IL: 26 aprile 2013 ALLE ORE 21:04