Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA – Ma guarda un po’! Di dov’è il capo del cantiere dell’azienda salernitana che raccoglie i rifiuti a Mondragone? Naturalmente, di CASAPESENNA


      Da un paio di settimane siamo incuriositi dalla irruzione sulla scenda della Tekra srl di Angri. Ci dicono che dietro ci sia un ben noto “signore dei rifiuti”. Noi non ci credevamo, ma mi sa…   CASERTA - Mentre nell’antichità tutte le strade portavano a Roma, a Caserta tutte le strade portano a Casal […]

     

    Da un paio di settimane siamo incuriositi dalla irruzione sulla scenda della Tekra srl di Angri. Ci dicono che dietro ci sia un ben noto “signore dei rifiuti”. Noi non ci credevamo, ma mi sa…

     

    CASERTA - Mentre nell’antichità tutte le strade portavano a Roma, a Caserta tutte le strade portano a Casal di Principe e dintorni. Questa presenza significativa, influente della Tekra srl nel mercato degli affidamenti e degli appalti per la raccolta dei rifiuti nei comuni della Provincia di Caserta, ci ha indotti ad accendere immediatamente la spia. La Tekra, infatti, è un’impresa di Angri che è un’amena cittadina dell’agro nocerino sarnese, anzi, agro nocerino sarnese napoletano.

    Sono arrivati a Caserta e, per dirla alla Totò, “tomi tomi e cacchi cacchi” hanno conquistato due super appalti milionari, non in comuni di poco conto, bensì a Mondragone e San Felice a Cancello.

    E indovinate chi fa il direttore del cantiere a Mondragone? Non uno di Angri ,di Nocera inferiore, di Salerno, di Roccamonfina, di Cellole, di San Marco Evangelista. No, il comandante in capo è nato, cresciuto e pasciuto, soprattutto pasciuto, a Casapesenna. Ecco perchè, abbiamo scritto ad inizio che, gira gira, sempre là andiamo a finire, soprattutto quando si tratta di immondizia.

    E allora, diventano più fondate certe voci che segnalano un ritorno in grande stile, pur da posizine formalmente defilata di qualche grande “signore dei rifiuti”, che tanto ha fatto parlare di sè negli ultimi anni.

    Prosegue la ricerca.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 4 luglio 2013 ALLE ORE 18:42