Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Esclusiva / IL TERRIBILE DUPLICE OMICIDIO DI CASTEL VOLTURNO – Ecco le tre carte che la difesa dell’ex marito della ragazza uccisa con la madre si appresta a giocare davanti alle telecamere di Chi l’ha visto


      Intanto Domenico Belmonte nell’interrogatorio di garanzia, tenutosi stamane, innanzi al Gip D’Auria continua a dichiararsi innocente. Castel Volturno - Si vanno delineando i contenuti della linea difensiva dei legali di Salvatore Di Maiolo, il genero, o meglio l’ex genero di Domenico Belmonte, quest’ultimo accusato del duplice omicidio della moglie e della figlia. Di Maiolo, […]

     

    Intanto Domenico Belmonte nell’interrogatorio di garanzia, tenutosi stamane, innanzi al Gip D’Auria continua a dichiararsi innocente.

    Castel Volturno - Si vanno delineando i contenuti della linea difensiva dei legali di Salvatore Di Maiolo, il genero, o meglio l’ex genero di Domenico Belmonte, quest’ultimo accusato del duplice omicidio della moglie e della figlia. Di Maiolo, al pari di Belmonte è indagato (ma a differenza del primo, si trova a piede libero) di omicidio, sequestro di persona e occultamento di cadavere. Nel pomeriggio di oggi, venerdì le telecamere di Chi l’ha visto saranno proprio a Castel Volturno, dove acquisiranno anche le posizioni dei difensori di Di Maiolo, che sono il fratello, Aniello Di Maiolo, il quale è avvocato civilista, ma soprattutto il noto penalista locale Nando Letizia.

    Da quello che è emerso dai diversi resoconti giornalistici, Di Maiolo viene sospettato soprattutto per tre motivi: Di Maiolo senza che nessuno glielo chiedesse ha immediatamente fatto menzione dei presunti tentati suicidi che le due donne avrebbero messo in atto diversi anni fa. Non è che in termini giuridici, l’istituto della coda di paglia sia codificato, ma agli inquirenti ciò è sembrato un evidente buttarsi avanti.

    Cosa risponde la difesa. Al di là della tempistica con cui Di Maiolo ha fatto queste sue rivelazioni, si tratta di fatti realmente accaduti, dato che gli avvocati difensori sono in grado di provare il ricovero della moglie di Di Maiolo presso l’ospedale di Pozzuoli, con un successivo Tso, che sta per trattamento sanitario obbligatorio nell’ospedale di San Giovanni di Dio di Frattamaggiore.

    Secondo elemento di sospetto. Come mai Di Maiolo non si è mai chiesto dove diavolo fosse finita la ex moglie, dato che frequentava spesso anche l’ex suocero?

    In questo caso la difesa si appresta a far notare che per Di Maiolo si trattava di una storia definitivamente terminata e, nel momento in cui Belmonte gli aveva detto che le due donne si erano volontariamente allontanate, lui, stante, appunto la conclusione definitiva del rapporto con sua moglie non aveva fatto più domande e né si era interessato.

    Terza linea di sospetto. Gli ottimi rapporti, intensi e continui che ha intessuto in tutti questi ultimi anni con Domenico Belmonte. Rapporti associati ad una serie di comportamenti e di disponibilità dell’ex genero nei confronti dell’ex suocero.

    E anche in questo caso la difesa ha una sua spiegazione: Di Maiolo è stato per anni e anni, fino al 2008 un sottoposto di Belmonte, dato che quest’ultimo svolgeva la funzione di direttore sanitario, mentre l’ex genero era un caposala presso il carcere di Poggioreale. Dunque, secondo la difesa i rapporti tra i due si erano determinati e consolidati anche indipendentemente dalla relazione parentale.

    Intanto, stamane si è svolto l’interrogatorio di garanzia, durato circa un’ora e mezzo davanti al gip Caramico d’Auria, durante il quale, Belmonte assistito dal suo legale Rocco Trombetti, ha confermato sostanzialmente le stesse dichiarazioni rilasciate agli investigatori nella lunga notte che ha preceduto il suo arresto. “Non mi sono mai accorto dei corpi, ero convinto che fossero andate via, non ho mai denunciato la scomparsa per vergogna“. Il gip e’ in camera di consiglio e si e’ riservato di decidere sulla conferma del fermo di polizia giudiziaria.

    Staremo a vedere.

    Gianluigi Guarino

    Massimiliano Ive

     

     

     

    PUBBLICATO IL: 16 novembre 2012 ALLE ORE 15:02