Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    ESCLUSIVA / ECCO LA PROVA VIDEO I 2500 euro del Cub furono dati al giornalista del Tg1 Giorgino per una moderazione a Vitulazio


      Avevamo promesso e naturalmente manteniamo. Il volto del Tg1 non è assolutamente indagato, ma i soldi di cui scrivono i Pm negli avvisi di Garanzia, furono inviati proprio a lui. In calce all’articolo il video del convegno del 12 gennaio 2010 a cui partecipò, a Vitulazio, nel regno di Scialdone, proprio Francesco Giorgino   […]

     

    Avevamo promesso e naturalmente manteniamo. Il volto del Tg1 non è assolutamente indagato, ma i soldi di cui scrivono i Pm negli avvisi di Garanzia, furono inviati proprio a lui. In calce all’articolo il video del convegno del 12 gennaio 2010 a cui partecipò, a Vitulazio, nel regno di Scialdone, proprio Francesco Giorgino

     

    CASERTA – Ogni promessa è debito. L’altro giorno, esaminando una delle centinaia di contestazioni che la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ha mosso verso dirigenti e funzionari del Consorzio Unico dei Rifiuti, avevamo soffermato la nostra attenzione su un nome, Francesco Giorgino, beneficiario di un bonifico bancario di 2500 euro, presso un istituto di credito romano.

    Pur avendo ben compreso di quale Francesco Giorgino si trattasse, abbiamo deciso di non declinare i suoi tratti identificativi, ripromettendoci di approfondire la notizia. E così abbiamo fatto.

    Premessa d’obbligo: Francesco Giorgino non è assolutamente indagato. A suo favore, secondo i giudici, è stato erogato un bonifico, il 12 gennaio 2010, per una prestazione professionale. Ed eccola qui, fresca di ritrovamento, da parte di Casertace, la prestazione professionale, immortalata da un video che proponiamo ai nostri lettori. Un convegno moderato da uno dei volti più noti del Tg1. Perchè, giustamente, a quelli del Consorzio non bastava un giornalista fatto in casa.

    La grandeur che offuscò le menti e i cervelli degli allora dirigenti del Consorzio aveva creato una sorta di enorme allucinazione. Ai Parente, agli Scialdone sembrava di poter avere i poteri di un monarca assoluto sul tesoro della nazione. Facevano strage di soldi, consentendosi lussi attraverso l’utilizzo di pubbliche risorse.

    Oddio, in Italia ne sono capitate anche di peggio, ma questa storia del Francesco Giorgino che ti arriva a Vitulazio, il paese in cui abitava ed abita Antonio Scialdone, per attestare il potere di quest’ultimo, la sua munificenza in vista di quello che era il vero obiettivo, cioè la candidatura della moglie, è una vicenda che si configura come un vero e proprio paradigma della vergognosissima storia di questo territorio.

    E ora guardatevi il video: Francesco Giorgino modera il convegno di Vitulazio e poi incassa il bonifico.

    Autorizzato dal Tg1 e dalla Rai di cui era dipendente?

    Mah, questo lo vedremo.

    Gianluigi Guarino

    PUBBLICATO IL: 4 marzo 2013 ALLE ORE 10:17